Carnevale di Fano baciato dal sole, dalla Vezzali e dalla Morico: viale Gramsci mai così pieno. Le FOTO

di 

19 febbraio 2017

FANO – “Oggi siamo talmente tanti che è impossibile dare un numero, ma sono sicura che grazie al sole, grazie agli ospiti internazionali, grazie ai grandi carri, alle mascherate e grazie soprattutto alla gente, abbiamo fatto il record assoluto di presenze”. Sono parole della presidente dell’ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli che, con la voce rotta dall’emozione, esprime tutta la sua soddisfazione per una domenica di sfilate che rimarrà nella storia del Carnevale. Parcheggi strapieni in tutta la città, viale Gramsci “nero”, ma allo stesso tempo coloratissimo dalla grande marea di gente che ha partecipato a questa stupenda giornata di Carnevale.

Giornata caratterizzata anche da ospiti conosciuti in tutto il mondo come la pluriolimpionica Valentina Vezzali che si è scatenata a bordo del Carro “Saldi di Fine Stagione”, del maestro carrista Paolo Furlani a colpi di fioretto (era “mascherata” in tenuta da scherma) e di getto.

“Ho appena finito i cioccolatini – ha commentato Valentina Vezzali -, ne ho lanciati talmente tanti che sono sfinita. E’ stata davvero una giornata speciale, è stupendo vedere come le tradizioni siano radicate in questa città. Anche la gente è fantastica e mi ha colpito molto l’intensità con cui partecipa a questo evento e come riscopre le proprie origini”.

“Una giornata straordinaria – ha aggiunto il sindaco di Fano Massimo Seri, che ha fatto compagnia alla campionessa di scherma per tutto il pomeriggio – Straordinaria per il pubblico, per le presenze e per lo spirito del Carnevale che oggi si respirava su viale Gramsci. E’ stato piacevole trovare queste caratteristiche anche nella madrina del Carnevale che si è prestata con grande gentilezza a vivere con noi questo splendido pomeriggio. Sono sicuro che anche domenica prossima sarà caratterizzata da un altro successo.

Hanno preso parte alla sfilata anche una scatenata Lucia Morico che, in tenuta da Judo, ha ballato sul carro “La Gazza Ladra” del maestro Carrista Matteo Angherà e la ginnasta di seria A Sophia Campana, che ha sfilato a bordo di “Saldi di fine stagione” del maestro Carrista Ruben Eugenio Mariotti. Un Carnevale che, nonostante l’incredibile afflusso di persone, si è svolto in totale sicurezza e senza incidenti grazie anche al lavoro certosino, degli agenti del Commissariato, carabinieri, guardia di finanza, polizia municipale, protezione civile, croce rossa cha hanno monitorato costantemente la situazione.

La domenica da record del Carnevale di Fano è stata aperta da una novità assoluta: alle 14.30, circa 200 ginnaste provenienti sia dal territorio che da tutta Italia, hanno dato il via al Carnevale con “Gjmnaestrada”, una fusion di ginnastica artistica fatta su strada alla quale ha partecipato anche l’atleta italo americana di serie A Sophia Campana. Un’apertura mozzafiato, realizzata grazie ad un’idea di Silvia Tecchi de l’Olympia ginnastica Cuccurano che si è svolta in un viale Gramsci già gremito di gente. L’evento è stato seguito dai 3 colpi di cannone, che hanno fatto l’arcobaleno di colori e gioia del grande corteo mascherato del Carnevale di Fano 2017. Alle 15 in punto i rappresentanti dell’ente Carnevalesca accompagnati dal sindaco Massimo Seri e dal sindaco e vice sindaco di Sant’Angelo in Vado, con i quali il Carnevale ha stretto una collaborazione per promuovere reciprocamente i propri eventi, hanno aperto la sfilata. La prima mascherata che ha percorso il viale è stata “Il gruppo magico di Aladino da Montegranaro”, composta 30 elementi, organizzata dall’associazione “Genitori Oggi”. Subito dopo è toccato al Pupo “El Selfi” realizzato da Giovanni Sorcinelli; il carro di 2^ categoria “Re Sole, Re Carnevale” sempre del maestro Sorcinelli, dell’Associazione Fantagruel; la mascherata “Gli animali della Savana di Chiama l’Africa; il carro di 2^ categoria “Happy Shoes” progettato e realizzato da Mauro Chiappa membro di Fantagruel; Il carro di 2^ categoria “Costa Parchi” dedicato ai grandi parchi Italia in Miniatura, Aquafan, acquario di Cattolica e Oltremare realizzato dall’associazione Carristi Fanesi. È stato poi il turno del gruppo “Fanum fortunae Scherma”.

Ad aprire la sfilata dei giganti di cartapesta di 1^ categoria ci ha pensato “Saldi di Fine Stagione” progettato e realizzato dal maestro carrista Paolo Furlani, seguito dall’Olympia Ginnastica Cuccurano. Il secondo carro di 1^ categoria è stato “Vacanze renziane – Crisi all’Italiana” progettato e realizzato da Ruben Eugenio Mariotti  dell’associazione Carristi Fanesi, seguito da “La magna Italia”, mascherata realizzata da “Il Laboratorio Geniale” che ha preceduto il terzo carro di 1^ categoria “La gazza ladra, Made in Italy…CIAONE!” progettato da Matteo Angherà e realizzato dall’Associazione Carristi Fanesi. A seguire la mascherata M.A.D.E. in Italy del club “Non solo Donna”. Il quarto carro di 1^ Categoria “Habemus Carnevalem” (Anno Domini 0) progettato e realizzato da Luca Vassilich e dall’ Associazione Carristi Fanesi. Ha sfilato infine la mascherata “Contem…Parade” realizzata dal liceo Artistico Apolloni e la storica Musica Arabita che chiuderà alla grande il corteo.

Dopo presentazione dei carri e il giro del getto durante il quale sono stati lanciati circa 80 quintali di cioccolatini marchiati Rovelli, protagonisti assoluti sono stati i palchi mascherati. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il gruppo “Sin Fiori de testa” (palchi n° 29/30), che si è aggiudicato un viaggio per 15 persone offerto da Tuquitour, seguito dal palco “Nuova Scuola” (Palco n°35/36/37) a cui andranno 15 ingressi omaggi per i parchi di Costa Edutainment e da “Telegattone” ( Palco n°45) che si aggiudica un buono per 15 persone da consumare alla Degusteria di Piazza XX Settembre.

Grande successo anche per il suggestivo giro della Luminaria, seguito come non mai dai tantissimi turisti e fanesi che sono rimasti fino oltre le 18 lungo viale Gramsci. Terminate le sfilate, la festa è continuata in piazza XX Settembre con l’estrazione del premio fedeltà della Lotteria del Carnevale e soprattutto con “Carneval Ballando” il grande concerto di Roberto Polisano (ex cantante dell’orchestra Bagutti), una delle voci più conosciute del genere in Italia. La giornata di eventi è terminata alle 20 con la “Notte di Carnevale” un mix di feste, musica e animazioni in maschera a cura dei ristoranti, bar e locali del centro storico.

A fare da antipasto alle grandi sfilate del pomeriggio, ci ha pensato il Carnevale dedicato ai bambini che ha bissato il successo di domenica scorsa, con l’aggiunta di tantissime scuole che hanno sfilato in maschera. Complice la splendida giornata primaverile, migliaia di famiglie si sono riversate sul viale e sono state accolte dal Vulòn interpretato da Filippo Tranquilli che ha fatto da cicerone ai più piccoli, portandoli nello splendido mondo dei carri di cartapesta. La mattinata è iniziata con il Flash Mob One Milion Rising, che ha visto protagoniste anche l’assessore Marina Bargnesi, la presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e la consigliera comunale Sara Cucchiarini, le quali hanno partecipato esibendosi in un simpatico balletto. Spazio anche alle bici con “Carneval Ciclando”, organizzato da ForBiciFano e Fiab con la sfilata di “Grazielle” raggiungerà il centro città. Alle 10.30 via ad uno dei momenti più attesi della giornata, che lo scorso anno ha riscosso un grandissimo successo e che in questa edizione ha raddoppiato i partecipanti: il “Carnevale inSup2017”, organizzato dall’Asd MareDentro e Circolo Windsurf Sassonia. Un centinaio di persone mascherate a bordo del proprio Sup (Stand Up Paddle) sono partite dal Lido e hanno risalito la costa fino ad arrivare al Porto Canale intorno alle 12. Alle 12.30 alla stazione di Fano si è tornati indietro nel tempo grazie all’arrivo di un suggestivo treno a vapore, proveniente da Rimini, con a bordo oltre 300 passeggeri, il quale è stato accolto dalla Musica Arabita e dai tantissimi curiosi che hanno seguito l’evento.

LE FOTO DI WILSON SANTINELLI

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

IL CARNEVALE DEI BAMBINI

Boom di presenze ed eventi spettacolari per la seconda domenica dedicata al Carnevale dei bambini. La sfilata della mattina è stata aperta dal Flash Mob One Bilion Rising, che ha visto protagonisti anche la presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammarioli e l’assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità Marina Bargnesi e la consigliera comunale Sara Cucchiarini le quali hanno preso parte all’evento assieme a tanti bambini, esibendosi anche in un simpatico balletto.

Terminato il Flash Mob è partita la sfilata alla quale hanno partecipato la  Scuola Elementare Luigi Rossi, Scuola dell’Infanzia San Sebastiano Bellocchi, Scuola dell’Infanzia di Santorso, Scuola Pie Venerini di Marotta, Gruppo Baby Party Topolino di L. Lucarelli, Gruppo “Il Mondo è bello perché…vario-pinto” di Centro di Aggregazione e Centro Gioco “Gas Gas” – Baroncelli, i Bambini e le famiglie dei Comuni di Amandola e Monte Fortino. La sfilata dei bambini è stata preceduta dal Pupo, dai carri di 2^ categoria e da alcune mascherate.

Al termine della sfilata, mentre il pupo ed i carri si sono riposizionati in Viale Gramsci nel previsto ordine del pomeriggio, ha preso il via la “visita ludico/educativa” dei bambini i quali, coordinati dal Vulòn Filippo tranquilli si sono immersi nel mondo dei Carri, dei quali gli sono state spiegate le proprietà ed i significati. Davanti alla scuola Corridoni è stato allestito un apposito “Atelier del trucco e animazione” a cura dell’Istituto Olivetti di Fano.

Tra i momenti più attesi della giornata, la sfilata delle Grazielle che sono partite dal circuito Marconi e sono arrivate in centro storico. Colpo d’occhio davvero notevole lo hanno regalato i partecipanti del Carnevale in Sup, con oltre 100 maschere che dal lido sono arrivati fino al porto canale. La mattinata si è conclusa con un salto nel passato, quando alla stazione di Fano è arrivato lo storico treno a vapore con a bordo oltre 310 passeggeri. Momento molto apprezzato dalle centinaia di persone che si sono radunate allo scalo fanese e hanno dato il benvenuto al treno assieme alla storica Musica Arabita che ha accolto macchinisti e passeggeri con l’immancabile sound che li contraddistingue.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Commenti chiusi.