Volley A2, anche Raffaella Manieri, la bravissima calciatrice pesarese, ha applaudito la splendida myCicero vista a Brescia

di 

21 febbraio 2017

Raffaella Manieri con la maglia di Brescia (dalla pagina Facebook)

Raffaella Manieri con la maglia di Brescia (dalla pagina Facebook)

PESARO – Domenica sera, il pullman era praticamente vuoto. A bordo con la presidente Barbara Rossi e lo staff, solo due giocatrici. Le altre, approfittando della trasferta a Brescia, sono andate a casa per godere dei due giorni di riposo concessi da Matteo Bertini. Se la maggior parte delle ragazze è andata a casa, una pesarese non ha mancato l’appuntamento con la partita della myCicero, recandosi a salutare la presidente e le ragazze. La visita che Raffaella Manieri, la pesarese che dopo le stagioni al Bayern Monaco è tornata in Italia e adesso gioca a Brescia, ha fatto molto piacere a Barbara Rossi, che ha grande stima per la calciatrice pesarese che ha unito il suo tifo a quello dei Balusch e dei parenti e amici delle colibrì, raggiunte in massa dai propri cari.

Nel recente passato, giocando mercoledì e domenica tra Coppa Italia e campionato, il riposo era programmato il giovedì. Finalmente una breve pausa per la myCicero accompagnata dal sorriso per la bellissima prestazione offerta al cospetto della Millenium.

E’ stata veramente una bella partita – commenta l’allenatore marottese -: l’abbiamo giocata bene, mettendo in campo tanta aggressività, tanta determinazione e altrettanta voglia di portare a casa il risultato pieno anche perché, in campionato, venivamo dalla sconfitta a Trento avevamo la necessità di conquistare punti. Volevamo goderci i due giorni liberi in completa serenità”.

La sua squadra è stata davvero bella da vedere.
Una prestazione di grande qualità, incominciando dalla battuta e proseguendo con la grande precisione in tutti i fondamentali che ci ha permesso di condurre quasi sempre, salvo all’inizio del terzo set…”.

Quando siete andate sotto, avete mostrato una grande reazione: la conferma che non volevate concedere niente alla Millenium.
Volevamo vincere, conquistando i 3 punti. Nonostante un periodo davvero massacrante che ci ha visto più in viaggio che in palestra il nostro obiettivo era concludere nel migliore dei modi questo ciclo di 11 partite. L’abbiamo fatto, perdendo solo una volta, a Trento. Un bilancio molto positivo, anche per come abbiamo concluso questo periodo, in una giornata in cui era necessario vincere perché sapevano che Legnano avrebbe conquistato l’intera posta in palio con Cisterna e se avessimo lasciato altri punti per strada si sarebbe avvicinata pericolosamente. La vittoria a Brescia, ottenuta in maniera molto convincente, ci dà tanto morale”.

Nella giornata che ha registrato la prima sconfitta della Lardini Filottrano.
Questo periodo così impegnativo ha lasciato qualche strascico fisico. Non dimenticate che la Lardini è andata a Palmi due volte in pochi giorni. Sono trasferte pesanti che incidono nel lavoro e ti obbligano a concedere qualcosa. Eppure Filottrano, pure giocando senza l’opposto titolare che spesso e volentieri fa la differenza, è stata brava a conquistare almeno 1 punto”.

La myCicero torna al lavoro mercoledì mattina con una seduta di pesi e la sera lavoro tecnico a Campanara.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>