Settimana Rossiniana: un giovedì grasso alla scoperta di Giuseppe Rossini, padre di Gioachino

di 

22 febbraio 2017

PESARO – Quando è tempo di Settimana Rossiniana ci sono parecchi motivi per essere a Pesaro. Giovedì 23 febbraio in programma tre appuntamenti per andare alla scoperta del Cigno e del suo mondo. Due nel segno de La Cenerentola, che compie 200 anni nel 2017 e fonte che ha ispirato il titolo del pacchetto di appuntamenti: i versi ‘Una grazia, un certo incanto‘ arrivano proprio dal libretto dell’opera (atto primo, scena quarta).

Visto che questo è il giovedì grasso non poteva mancare una proposta che pensa ai più piccoli. Alle 16.30 a Casa Rossini, il laboratorio per bambini (4-12 anni) “Cenerentola senza scarpa è meglio...”. Si parte dalla casa natale con scarpe e costume di Carnevale – abiti, maschere e acconciature ispirati al compositore – e si arriva ai Musei Civici, scalzi, per iniziare l’attività. Ingresso 5 euro a bambino, ridotto 3 euro con card Pesaro Cult Junior; accompagnatori ingresso con card Pesaro Cult; info 0721 387541.

Giuseppe Rossini

Giuseppe Rossini

Alle 18 nella sala della Repubblica del Teatro Rossini (ingresso libero), ‘L’altro G. Rossini. Giuseppe Rossini: trombettista e rivoluzionario’, un ‘racconto’ a cura di Maria Chiara Mazzi, musicologo, e Cristian Della Chiara, attore. Forse non tutti sanno che Giuseppe padre di Rossini, di mestiere trombettista, ha avuto una ‘vita propria’, ritagliandosi un posto nella storia di Pesaro e in quella più grande delle rivolte giacobine dopo la Rivoluzione francese e del Generale Bonaparte. Decorato da immagini e contrappuntato da musiche ‘rivoluzionarie’, l’incontro ripercorre una fase precisa della vita e dell’arte di Giuseppe; partendo dalla formazione a Lugo e dagli esordi a Ferrara, lo si vede arrivare a Pesaro, dove la doppia attività di trombetta pubblico e suonatore in teatro si incrocia coi rivoluzionari giacobini e con la rivolta contro i papalini. Una vicenda che si completa col governo dei municipalisti e si chiude con il ritorno del governo prerivoluzionario, la cattura dei congiurati e il loro processo. Attraverso documenti e fonti dell’epoca, in parte inediti, si scopre la Pesaro che non ti aspetti, un po’ agitata e assetata di novità, viva di cultura e ricca di personaggi in anni cruciali non solo per il nostro territorio ma anche per l’Italia e l’Europa tutta.

La giornata si conclude alle 21 al Teatro Sperimentale, con la proiezione de ‘Il Cenerentolo‘, film comico del 1960 parodia della classica favola di Cenerentola, diretto da Frank Tashlin. Jerry Lewis interpreta un ragazzo buono e onesto maltrattato da matrigna e fratellastri che si trasforma in un affascinante scapolo per conquistare la sua Principessa Azzurra. Ingresso libero.

E poi alcune ‘chicche’ rossiniane, tutti i giorni della Settimana Rossiniana: Casa Rossini aperta mattino e pomeriggio (10–13, 15.30–18.30) con lo sconto del 20% sugli articoli dello Store dedicato al Cigno, e ogni pomeriggio alle 17.30, l’Ora di Rossini che inonda le vie del centro di note potenti dai capolavori del compositore. Insomma, Rossini è nell’aria.

 

L’incontro in programma per mercoledì 22 febbraio nella sala della Repubblica del Teatro Rossini ‘Rossini Gourmet’ è stato posticipato a martedì 28 febbraio alle 17.30 e si terrà a Palazzo Mazzolari Mosca.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>