Buonissima la prima di Edmond: la Pesaro Rugby respira battendo la Capitolina 19-13

di 

26 febbraio 2017

PESARO – Cuore, grinta e concentrazione sono gli ingredienti che confezionano la seconda vittoria stagionale di una strepitosa Pesaro Rugby. Al Toti Patrignani, contro la quotata Unione Rugby Capitolina, arriva un fondamentale successo 19-13 al termine della settimana più complicata. Quella che dopo quattro anni ha portato alla dolorosa separazione da Ernesto Ballerini e alla drastica decisione di cambiare tecnico. L’arrivo dell’anglo-australiano Alan Edmond ha portato quel che si poteva portare in cinque giorni di lavoro: una scossa emotiva. Quella che per 80 minuti ha sospinto Villarosa e compagni a costruire e difendere con le unghie un successo fondamentale. Successo che accresce ulteriormente il suo peso nel fatto che – alle assenze di Campagnolo e Marco Martinelli – nell’ultimo allenamento ha alzato bandiera bianca pue il sudafricano Jordan Mills. Nulla di grave, ma si è preferito non rischiarlo. E lo si è fatto a ragion veduta. Perché chi è sceso in campo, lo ha fatto al 101% della concentrazione.

La prima di Edmond riparte dalla valida base tecnico-tattica del suo predecessore. E lo fa apparecchiando un primo tempo molto dinamico con 40 minuti vissuti su ritmi vertiginosi a dispetto di pochissime mischie e touche. Dopo venti minuti di predominanza territoriale, i pesaresi sbloccano lo 0-0 con una penetrazione da applausi: avviata da Solari, rifinita da Spinelli e schiacciata in meta da Battisti. Paspa avanti 5-0 con Spinelli che manca la trasformazione. La reazione dei romani però non si fa attendere: il calcio dell’estremo Rebecchini accorcia le distanze su punizione. Punizioni che la Paspa non troverà al cospetto di una Capitolina mai fallosa. Sul 5-3 la Paspa deve riorganizzarsi con Biondi in prima linea dopo che Solari è costretto ad abbandonare il match per una botta in testa da capogiro. La Capitolina allora passa in vantaggio con la prima e unica meta del suo pomeriggio pesarese. Sulla corsia di destra Del Monaco non trova l’opposizione di Panzieri e riesce a involarsi in una meta che Rebecchini trasforma. Pesaro non ci sta e riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio grazie alla meta di Villarosa capitalizzata da un bello scambio con Jaouhari e Martinelli. Si va al riposo sul 12-10 con Rebecchini che fallisce un calcio di punizione da posizione centrale.

Il secondo tempo parte in salita per i pesaresi quando un’ingenuità di Jashitashvili (cartellino giallo) lascia la Paspa con l’uomo in meno. Ne approfitta immediatamente la Capitolina tornando in vantaggio col calcio di punizione di Rebecchini. Piazzato a parte, Pesaro apparecchia un efficace gioco difensivo che argina a più riprese i tentativi capitolini di perfezionare la seconda meta. Non solo. Proprio con l’uomo in meno, la squadra di Edmond riesce a costruire la sua terza meta di partita: altra bella azione corale con Micheli a schiacciare e Spinelli a portare sul 19-13 con una punizione ad alto coefficiente di difficoltà. Spinelli rischia pure di portare a quattro il conto delle mete, ma si perde ad un passo dal traguardo. Negli ultimi cinque minuti la pressione degli ospiti è costante, ma la difesa pesarese tiene ed esulta. Pesaro respira salendo a 5 punti in classifica. Resta l’ultimo posto, ma pure tante buone indicazioni da caricare sul pullman alla volta di Genova.

 

Paspa Pesaro Rugby – Unione Rugby Capitolina 19-13 (primo tempo 12-10)

Pesaro contro CapitolinaMarcatori: p.t 21’ m. Battisti, 26’c.p. Rebecchini, 29’ m. Del Monaco, tr. Rebecchini, 32’ m. Villarosa, tr. Spinelli. S.t. 50’c.p Rebecchini, 61’ m. Micheli tr. Spinelli

Paspa Pesaro Rugby: Piccioli, Nardini, Incarbone (73’ Valente), Spinelli, Panzieri (64’ Sabanovic), Micheli, Martinelli, Benelli (52’ Pozzi, 81’ Sanchioni), Villarosa, Jaouhari (57’ Idotta), Battisti, Del Bianco, Jashitashvili, Fagnani, Solari (26’ Biondi). A disposizione Galdelli, Cardellini. All. Edmond

Unione Rugby Capitolina: Rebecchini, Molaioli, Pianigiani (Bonini), Varriale, Del Monaco (Acquisti), Marini, Piccinetti, Budini (22’ Nardone), De Michelis (Gentile), Conti, Frezza (Ricci), Belcastro, Bitonte (Sterlini), Rampa (Polioni), Di Lullo (Conte). All. Orsini

Arbitro: Liperini, guardalinee Gatta e Caprini

Cartellini:  49’ giallo Jashitashvili. 82’ giallo Biondi

 

 

Risultati 3’ giornata Poule Retrocessione

Paspa Pesaro Rugby – Unione R. Capitolina 19-13

Gran Sasso – Rugby Noceto 22-20

Cavalieri Prato Sesto – Cus Genova 33-10

 

Classifica: Cavalieri Prato Sesto 12, Gran Sasso 9, Cus Genova, Rugby Noceto e Unione R. Capitolina 6, Pesaro 5.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>