Fano pronta ad accogliere il Pentathlon, sport moderno dal cuore antico

FANO  Conto alla rovescia per l’arrivo della primavera che quest’anno, oltre a portare clima mite e giornate più lunghe, farà calare su Fano una ventata di freschezza e novità anche in campo sportivo.

Grazie ad Asi Pesaro e Asd Sportfly, partiranno infatti con l’inizio della nuova stagione i Corsi di Pentathlon, uno sport che racchiude modernità e storicità e che affonda le radici nell’antica Grecia. Questa nuova avventura, riservata a ragazze e ragazzi dai 9 ai 14 anni, avrà una prima fase di rodaggio in cui saranno effettuati allenamenti di corsa e nuoto (alla pista d’atletica Zengarini e alla piscina Dini&Salvalai) per proseguire poi gradualmente con le altre tre discipline: tiro, scherma ed equitazione.

Il Pentathlon moderno fu inventato dal barone Pierre de Coubertin, il fondatore dei moderni Giochi olimpici, che pensò ad una disciplina che simulasse l’esperienza di un soldato della sua epoca (a cavallo tra l’Ottocento e il Novecento) dietro le linee nemiche: doveva cavalcare un cavallo non suo, combattere con la pistola e con la spada, nuotare, e correre.

La versione attuale del pentathlon moderno combina cinque discipline sportive in quattro eventi:

• Scherma: l’arma utilizzata è la spada. La gara si svolge con la formula del cosiddetto girone all’italiana (round robin), cioè ogni concorrente affronta a turno tutti gli avversari. Ogni assalto dura un minuto, e il primo che mette a segno una stoccata vince. Se in un minuto nessuno mette a segno la stoccata, entrambi perdono l’assalto. C’è inoltre un round bonus: gli ultimi due si affrontano e chi vince affronta il terzultimo, e così via fino a esaurimento
• Nuoto: la prova si svolge sui 200 metri. Lo stile è libero, cioè si possono nuotare a scelta tutti e quattro gli stili ma, essendo il crawl quello più veloce, è piuttosto infrequente che gli atleti scelgano altri stili. I concorrenti vengono suddivisi in batterie in base alla migliore prestazione dell’anno.
• Equitazione: si tratta di salto ostacoli su un tracciato lungo 350-450 metri su cui sono posti 12 ostacoli per un totale di 15 salti (sono comprese una gabbia e una doppia gabbia). L’abbinamento tra cavaliere e cavallo avviene per sorteggio, dopo il quale il cavaliere ha a disposizione 20 minuti prima della partenza della prova per conoscere il cavallo ed effettuare un massimo di 5 salti di riscaldamento.
• Combined Event: è una prova combinata di tiro e corsa (fino al 2008 erano separati) nella quale si alternano una serie di tiro (in cui si devono colpire 5 bersagli) e 800 m di corsa da eseguire per quattro volte per un totale di 20 bersagli e 3200 m . I colpi di tiro si effettuano in posizione eretta con pistola laser ed il bersaglio è fisso e posto ad una distanza di 10 metri, essa inoltre va caricata ad ogni colpo.

Referente per Fano di questa nuova attività sarà il professor Elia Scaramellini. Per informazioni 328.2662060.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>