Forza Nuova, continuano le “passeggiate” notturne

di 

2 marzo 2017

Da Forza Nuova Pesaro riceviamo, e pubblichiamo, la seguente nota:

PESARO – Continua senza sosta la “crociata” di Forza Nuova al fianco dei cittadini pesaresi giunti al limite della sopportazione per via di furti, rapine, minacce e spaccio di droga. Come promesso dai dirigenti del movimento le “passeggiate per la sicurezza” non si fermano, nonostante il veto posto dal sindacato di polizia Silp e dalla Cgil che avevano auspicato il blocco dell’iniziativa da parte della Questura bollandola come illegale. Nella notte tra mercoledì e giovedì i militanti del movimento hanno presidiato il quartiere Pantano e in particolare via Vincenzo Rossi, lasciando dei volantini nelle cassette postali dei residenti e delle attività commerciali. “Passeggiate per la sicurezza: questa notte abbiamo vegliato nel tuo quartiere contro degrado e criminalità!”, questo il testo dei volantini lasciati per testimoniare il passaggio degli attivisti. “Forza Nuova mantiene le promesse e continua a vigilare nei quartieri di Pesaro perché questo è ciò che vogliono i residenti stanchi delle promesse da marinaio delle istituzioni” si legge nella nota stampa del movimento. “Come logico e prevedibile non ci è stato formalizzato alcun altolà da parte della Questura perché sappiamo quello che facciamo e la nostra iniziativa non viola nessuna legge. Nel corso della notte ci siamo fermati a parlare con i residenti incontrati -continua la nota – pochi a causa della tarda ora, ed abbiamo spiegato il senso del nostro passaggio, ovvero che la presenza di un gruppo di persone può scoraggiare azioni criminose, che altrimenti, con le strade deserte e i sempre più consistenti tagli sulla sicurezza, sarebbero più semplici. Ovviamente hanno accolto con favore quello che stavamo facendo e ci hanno incoraggiato ad andare avanti. Chi volesse unirsi alle passeggiate affinché la nostra Pesaro torni ad essere una città spensierata-termina la nota-può contattarci sulla pagina Facebook Forza Nuova Pesaro e Urbino.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>