Pesaro città dello sport cavalca l’onda del nuovo progetto Wave on Wave

di 

6 marzo 2017

gruppo1 (14)PESARO – Ai… nastri di partenza “Wave on Wave” (Onda su onda), il progetto europeo che si prefigge l’obiettivo di fare rete e creare integrazione sociale puntando sugli sport nautici, sfruttando le potenzialità offerte da un contesto ambientale marino favorevole, attraverso lo studio, l’applicazione e il trasferimento di pratiche ‘innovative’.
Il primo evento (kick off meeting) in programma si terrà a Pesaro giovedì 9 marzo, ai Musei civici, a partire dalle ore 18. Sarà l’occasione per dare il via ufficialmente al progetto “Onda su onda”.
Sei i Paesi coinvolti: Italia, Polonia, Spagna, Slovacchia, Francia, Croazia.
Il programma si basa su tre principali attività: laboratori della conoscenza, campus estivo internazionale, festa dello sport.
Il progetto WOW è rivolto principalmente a giovani e giovanissimi in età scolare (7-14 anni), e a tutti gli operatori coinvolti nelle scelte e dinamiche educative dei ragazzi: pertanto scuole, famiglie, enti pubblici che governano lo sviluppo del territorio. Obiettivo principale, elaborato e proposto dal Comune di Pesaro con la partnership di Erasmus Plus, è quello di migliorare la salute fisica e mentale dei giovani con la pratica di sport e in particolare di implementare il numero di praticanti le discipline nautiche.
In ogni Paese/città partner del progetto si costituiranno dei “comitati locali di interesse” (Local Interest Commitee – LIC) formati da rappresentanti degli operatori, i quali avranno l’opportunità di raccontare e conoscere i migliori progetti europei in tema di educazione legata alla pratica sportiva e agli sport nautici in particolare.

Il progetto, che può contare su un contributo del valore complessivo 397.790,40 euro (di cui la quota spettante a Pesaro è di 134.135,20 euro), si articola in momenti di incontro e confronto, locali e internazionali, momenti di aggregazione e di sperimentazione e applicazione di pratiche innovative. Wave on wave si pone anche l’obiettivo di sviluppare la sensibilità sociale e la cultura dello sport e di migliorare l’autostima dei giovani. Durata: 2 anni (dal gennaio 2017 al dicembre 2018).

Della Dora e Ceccolini

Della Dora e Ceccolini

Dunque, ‘Pesaro città europea dello sport 2017′ propone non solo eventi, ma anche progetti importanti e di ampio respiro. “Pesaro è da sempre città a vocazione sportiva per tradizione – interviene l’assessore allo Sport Mila Della Dora -, una vocazione che a fine 2016 è stata premiata con il riconoscimento di ‘città europea dello sport 2017′. E questo grazie alle centinaia di società e associazioni sportive che operano sul territorio, alle infrastrutture sportive di cui dispone e alla grande ‘voglia’ di praticare sport dei pesaresi, sia a livello amatoriale sia professionistico. Un riconoscimento molto ambìto che dà l’opportunità di ospitare eventi sportivi anche di richiamo internazionale e di dar vita a progetti ‘pilota’ come wave on wave”.

Cosa finanzia il progetto
-laboratori di conoscenza (KLABs) per i diversi attori dello sport
-percorsi per giovani (Sport for all path): nel 2017 in Spagna e nel 2018 a Pesaro – campo della durata di 5 giorni rivolto ad accogliere ragazzi in età scolare provenienti dai Paesi partner di progetto
-opportunità di diffusione/valorizzazione di apprendimento per un grande pubblico (Sport for all Fest): nel 2017 e nel 2018 ogni partner organizza a livello locale un evento dedicato agli sport acquatici.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>