Ecco tutte le iniziative dell’8 marzo nella Provincia di Pesaro-Urbino

di 

6 marzo 2017

8-marzo-pagine-affiancatePESARO – Una mobilitazione straordinaria su tutto il territorio della nostra provincia. Ambiti territoriali sociali Enti locali e Istituzioni e associazioni di volontariato
in occasione Giornata internazionale della Donna, hanno organizzato numerose e diverse iniziative che l’Ats1 ha raccolto e pubblicato (programma consultabile cliccando sull’immagine allegata a destra).

Al centro di questa edizione 2017 non verrà messo da parte ma evidenziata anche il tema della violenza che colpisce le donne e che troppo spesso le uccide.

“Oltre cento donne in Italia ogni anno – ha scritto l’agenzia Ansa – vengono uccise da uomini, quasi sempre quelli che sostengono di amarle. E’ una vera e propria strage. E ai femminicidi si aggiungono poi violenze che sfuggono ai dati ma che, se non fermate in tempo, rischiano di fare tante altre vittime. Sono migliaia le donne aggredite, picchiate, perseguitate, sfregiate. Quasi 7 milioni, secondo i dati Istat, quelle che nel corso della propria vita hanno subito una forma di abuso.”

Il centro antiviolenza di Pesaro “Parla non noi ” si occupa ogni giorno di violenza sulle donne, e rappresenta, assieme alla Rete contro la violenza del territorio provinciale, un aiuto concreto per quelle donne che subiscono violenza da un famigliare e a volte sono costrette ad allontanarsi da casa. Il Centro, infatti, è collegato alla casa di emergenza che accoglie anche le mamme che portano con sé i figli piccoli.
Sia che si tratti di violenza sia che si tratti di disparità, di stalking, di retribuzioni più basse rispetto ai colleghi uomini (secondo i dati Istat relativi al 2015, le lavoratrici dipendenti percepiscono 7.000 euro lordi in meno rispetto ai colleghi uomini e a parità di mansioni), sono ancora tanti gli i aspetti che mostrano una parità effettiva ancora lontana.

8 Marzo significa festa ma anche riflessione . In tutto il territorio provinciale sono tante le e iniziative, non solo quelle che l’Ats 1 ha pubblicato, per favorire la partecipazione e sottolineare anche che l’impegno a favore delle donne riguarda tutti.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>