Fenati (Spiners Team) detta il ritmo anche nella seconda giornata

Romano Fenati

Romano Fenati

JEREZ DE LA FRONTERA (Spagna) – Seconda giornata di test ufficiali IRTA per il Marinelli Rivacold Snipers Team sul circuito di Jerez de la Frontera. Romano Fenati ha confermato, anche oggi, il suo stato di forma ottimale e il feeling perfetto con il team e la Honda NSF250RW. Il giovane pilota di Ascoli ripete la giornata di ieri, sempre in testa, sempre veloce, tutti i giri. Poi arriva qualcuno che lo supera negli ultimi secondi ma l’importante è avere il ritmo e lui lo dimostra dal primo all’ultimo giro. Romano, che aveva chiuso la prima giornata con il secondo tempo assoluto, è migliorato ancora, abbassando il crono a 1:46.486, a soli 0.071s dal best time, tempo ottenuto questa mattina, nel primo turno della giornata. Migliora il suo compagno di squadra Jules Danilo, segno che il lavoro intenso effettuato ieri sul set up sta dando i suoi frutti e che la strada intrapresa è quella giusta. Serve solo accumulare un po’ di chilometri, utili per perfezionare il feeling con la moto. Il suo best time di oggi è di 1:48.159, crono ottenuto nella terza e ultima sessione.

Romano Fenati: “Oggi è andata ancora meglio di ieri! Abbiamo lavorato sul set up, anche se il feeling era già molto buono, e siamo riusciti ad ottenere un ulteriore step, migliorando il tempo”.

Jules Danilo: “Oggi abbiamo fatto un gran passo in avanti e mi sento molto meglio sulla moto. Dopo l’ulteriore lavoro sul set up effettuato questa mattina, nel pomeriggio le cose sono migliorate. Adesso siamo sulla strada giusta e anche il passo gara è migliorato rispetto a ieri. Domani mattina lavoreremo per abbassare ancora il tempo sul giro mentre, nel pomeriggio, lavoreremo sul passo gara”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>