Orchestra Sinfonica Rossini: ecco il Japan Tour 2017 e Rossini Sinfonie. Feeling sempre più stretto fra Pesaro e il Sol Levante

di 

10 marzo 2017

PESARO – La presentazione di un proprio CD, di lusinghieri dati relativi all’attività e di una nuova tournée internazionale sono motivo di grande soddisfazione per l’Orchestra Sinfonica G. Rossini che il presidente condivide con tutto lo staff e i professori d’orchestra. In particolare in quest’occasione Salucci ha voluto dar voce agli artisti, ai componenti della Commissione Artistica: Luca Bacelli, Henry Domenico Durante, Lorenzo Luciani e Paolo Rosetti.

A seguito delle produzioni dell’anno passato svolte al Teatro Rossini di Pesaro, sono state registrate 7 sinfonie di Rossini dirette dal M° Daniele Agiman. Sono state eseguite le edizioni critiche della Fondazione Rossini di proprietà di Casa Ricordi tra le quali ben quattro con revisione del M° Alberto Zedda, artista straordinario appena scomparso che tante volte ha diretto l’orchestra e che tra l’altro è stato uno dei primi selezionatori dell’organico orchestrale. L’iniziativa si inserisce in collaborazione con il Comune di Pesaro nell’ottica dei festeggiamenti per le ricorrenze rossiniane. Rossini nelle sinfonie inserisce tanti “soli”, per cui ascoltando il cd si potranno apprezzare, oltre che l’insieme generale dell’orchestra, anche le potenzialità individuali dei professori OSR.

Si coglie l’occasione, inoltre, per annunciare il dato appena giunto dagli uffici amministrativi, secondo cui le quote di lavoro (giornate remunerate a professore d’orchestra) sono passate dalle 2.936 del 2013 alle 5.411 del 2016 con un incremento in questo triennio dell’84,30%. Grande soddisfazione del presidente Salucci che dichiara che tale risultato sorprendente è dovuto al consolidamento dell’attività sul proprio territorio e al grande sviluppo fuori sede, in Italia e all’estero.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ultimo argomento all’ordine del giorno: Japan Tour 2017. Per la terza volta l’Orchestra Rossini è stata invitata in tournée in Giappone. Dopo il 2015 con l’organico completo e il 2016 con l’organico cameristico, il tour 2017 vedrà l’OSR nuovamente al completo. “L’essere ancora una volta invitati – dichiara il presidente Salucci – testimonia il gradimento che la Rossini ha ottenuto nel paese del Sol Levante.” La tournée si inserisce nelle attività relative al gemellaggio tra le città di Pesaro e Kakegawa e in una triangolazione tra Italia, Città del Vaticano e Giappone in cui la musica oltre che essere strumento di conoscenza tra popoli è simbolo di solidarietà. Tra le tappe del tour vi sarà anche quella a Hiroshima altamente densa di significato. Per la Santa Sede sarà presente il Cardinale Francesco Monterisi che in questi anni ha favorito le esecuzioni a Roma di questa triangolazione. L’organizzazione giapponese ha deciso di ospitare anche il vicesindaco, Daniele Vimini, in rappresentanza del nostro territorio. I concerti cardine della tournée si realizzeranno a Tokyo, Sendai, Sapporo, Hiroshima, Ishinomaki e appunto Kakegawa. Daniele Agiman, direttore artistico e musicale della Rossini sarà il direttore d’orchestra della tournée in cui saranno eseguiti il Requiem di Mozart con solisti italiani e giapponesi e con cori giapponesi, alcuni brani di Riz Ortolani, pagine sinfoniche di Rossini e brani tratti dal repertorio classico con solisti giapponesi tra cui la celebre violinista Ikuko Kawai che, come nota di colore, è definita la venere giapponese.

“Un ringraziamento infinito – conclude il presidente Salucci – per la stima riservataci al tenore Masahiro Shimba, artista di livello e promotore principale di tutte le attività che ci hanno coinvolto tra Italia, Città del Vaticano e Giappone.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>