Il nuovo lungomare di Gabicce: presentato il progetto

di 

11 marzo 2017

GABICCE MARE – Un nuovo percorso per una nuova immagine del lungomare: questa l’idea progettuale presentata questa mattina presso il Mississippi di Gabicce Mare all’incontro “Spunti e riflessioni sul progetto di fattibilità del Lungomare di Gabicce”. Presenti il Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli e il consigliere regionale Andrea Biancani, Presidente III Commissione Territorio e Riqualificazione urbana della Regione.

Il progetto, curato all’interno del III Settore – Gestione del Territorio – del Comune, coordinato dall’architetto Michele Bonini, nasce dalla esigenza di risolvere le ormai storiche criticità delle qualità, dell’utilizzo e del valore urbano degli spazi e delle strutture presenti sul lungomare gabiccese.

Il progetto si basa e costituisce la sintesi sull’esito del concorso di idee del 2014 “Trame Urbane, la Città del Mare”, i cui progetti finalisti hanno indicato alcune linee guida comuni per la rivisitazione del lungomare, ossia: il suo allargamento verso la spiaggia, l’intervento “verde”,  la salvaguardia della scalinata storica e monumentale di piazza Giardini Unità d’Italia,  la riconoscibilità del Mississippi come elemento attrattore della città del mare,  il superamento dei  dislivelli tra i due lungomari basso e alto attraverso percorsi e rampe ciclo-pedonali.

Il progetto propone le possibili soluzioni dando risposta alle criticità evidenziate attraverso alcuni significativi interventi: la costruzione di un “unicum urbano”, con la valorizzazione da un lato del sistema pubblico dei percorsi, dei servizi e delle attrezzature e dall’altro lato delle strutture private e degli stabilimenti balneari in concessione; la riqualificazione della passeggiata; il miglioramento della fruibilità pedonale del lungomare basso e alto, favorendo la totale accessibilità degli spazi e dei percorsi in completa sicurezza; l’accessibilità alle spiagge grazie alla ridefinizione delle discese a mare esistenti e la localizzazione di nuove forme di collegamento, anche di tipo meccanico.

L’idea si basa anche sulla valorizzazione del brand “Gabicceland, città dei bambini” dove il target di riferimento è la famiglia: da qui una passeggiata turistica dove l’elemento ludico diventa condizione di richiamo ed attrazione turistica e costante del percorso, declinando il gioco nelle diverse sue forme, da quello ordinario a quello più scientifico-sensoriale.

Le principali novità si addensano nelle parti più significative della passeggiata, veri e propri nodi strategici della promenade: l’ingresso della passeggiata da via del Porto, lo spazio di accesso al Mississippi, il collegamento tra i due percorsi basso e alto e la scalinata storica, ed infine lo spazio della rappresentazione, vera e propria piazza sul mare, come punto di arrivo della passeggiata urbana, che diventa punto di partenza di un percorso naturalistico a contatto con la falesia.

“Un progetto – sottolinea il sindaco Domenico Pascuzzi- voluto fortemente da questa amministrazione e predisposto tutto internamente grazie all’ottimo lavoro del nostro Responsabile Urbanistica e Lavori Pubblici Michele Bonini, che rappresenterà per Gabicce Mare un importante fattore di sviluppo della nostra economia turistica. Siamo convinti e sicuri che si innescherà un volano di crescita per far si che il nostro lungomare e la nostra offerta turistica cambino radicalmente volto. E’ un progetto ambizioso ma fattibile dal punto di vista economico e che potrà essere realizzato anche molto velocemente. Ci auspichiamo che sia gli operatori economici gabiccesi che la nostra Regione Marche possano contribuire in modo deciso nel condividere anche economicamente l’intero investimento. Siamo sicuri inoltre che questo intervento possa essere anche un’opportunità per la Regione per sostenere l’economia turistica che potrebbe risentire dell’effetto sisma che ha colpito soprattutto la parte meridionale della nostra regione. Dobbiamo sempre  più valorizzare il nostro territorio, che si contraddistingue dal turismo della Riviera per essere un sistema di qualità dal punto di vista ambientale e naturalistico. Il Comune farà la propria parte investendo sul progetto fino ad un  milione di euro. Le altre risorse dovranno arrivare dai privati e da altri enti, quali Regione, Stato e Fondi Europei”.

“La parola d’ordine dell’anno 2016 è stata progettazione  e finalmente, con orgoglio e convinzione, l’amministrazione comunale inizia a portare alla luce il lavoro svolto in tutti questi mesi con una delle opere più importanti del nostro mandato, alla quale seguiranno altri interventi – continua Cristian Lisotti, assessore alle opere pubbliche – Sia nella mia attività professionale, sia in questa esperienza amministrativa,  il mio obbiettivo è sempre lo stesso, quello di realizzare un buon progetto, fino a raggiungere il dettaglio, per poi arrivare alla sua esecuzione senza imprevisti e incertezze, con il risultato di ottimizzare i tempi ed i costi. Un ringraziamento particolare va all’architetto Michele Bonini e a tutto il suo staff, senza il quale tutto questo non sarebbe stato possibile”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>