Coppa Italia A2, Filottrano batte Pesaro 3-1

di 

12 marzo 2017

LARDINI – MYCICERO 3-1 (25-17; 17-25; 25-20; 25-15)
LARDINI FILOTTRANO: Negrini 10, Cogliandro 12, Bosio, Scuka 9, Mazzaro 6, Vanzurova 25; Feliziani (L), Rita 1, Cappelli, Tos . N.e.: Marangon, Galazzo, Pizzichini. All. Bellano
MYCICERO PESARO: Santini 12, Mastrodicasa 8, Di Iulio 1, Degradi 9, Olivotto 11, Kiosi 17; Ghilardi (L) 1, Pamio, Rimoldi, Bussoli, Tonello 1. N.e. Gamba. All.: Bertini
ARBITRI: Curto e Giardini
NOTE
Lardini: battute sbagliate 4; battute vincenti 1; ricezione 68% (prf. 26%); attacco 36%; errori 17;  muri 5. myCicero: battute sbagliate 10; battute vincenti 1; ricezione 69% (prf. 24%); attacco 29%; errori 29; muri 8

OSIMO (Ancona) – In un PalaBaldinelli sold out, la Lardini Filottrano vince meritatamente la sua prima Coppa Italia. La myCicero ci ha provato ma le doriche hanno confermato di non essere prime per caso.

E’ di Filottrano il primo punto della partita, ad opera di Negrini, subito pareggiato da Mastrodicasa. La Lardini raddoppia e con Vanzurova prova la fuga ma Degradi stoppa subito l’avanzata delle padrone di casa mettendo a segno 2 punti e riportando la situazione in parità (3-3). Filottrano mette ancora la testa avanti ma è ancora Degradi a riportare la situazione in parità (4-4). La partita procede punto a punto fino al 7-7 quando con Negrini in battuta Filottrano mette a segno un parziale di 4-0 (11-7). Bertini ferma il gioco e Mastrodicasa e compagne mettono a segno un punto, ma la Lardini prosegue la sua fuga e con un parziale di 4-0 porta il punteggio a 15-8. Con il punto di Di Iulio Pesaro ferma la striscia positiva delle avversarie  e prova a rifarsi sotto (15-10). Filottrano non molla e dopo un parziale di 3-1 il coach pesarese ferma ancora il gioco (18-11). Le anconetane continuano la fuga ma la schiacciata di Santini cerca di tenera a galla Pesaro e la myCicero  mette a segno un parziale di 3-0 (14-19). Filottrano però non si lascia intimidire e chiude la frazione.

Filottrano inizia il secondo parziale portandosi subito a +2, Degradi segna il primo punto pesarese (2-1), la Lardini cerca di allontanarsi ma la myCicero tiene e con le battute di Olivotto si porta in parità (4-4). Le anconetane provano a mettere nuovamente la testa avanti, è Mastrodicasa questa volta a riportare Pesaro in parità, sul 6-5 le pesaresi sono in vantaggio per la prima volta da inizio partita ma Filottrano stoppa l’avanzata pesarese e con il punto di Cogliandro si riporta in vantaggio (7-6). Il muro pesarese interrompe la fuga delle padrone di casa (9-8) che si portano a +2 (10-8). Pesaro impatta nuovamente sul 10-10 e si porta in vantaggio (11-10). Coach Bellano sente puzza di bruciato e ferma il gioco ma non le pesaresi che con Di Iulio in battuta si portano a +4 (14-10) e Bellano chiama nuovamente time out ma non la fuga di Pesaro che ormai in trance agonistica e impatta sull’1-1.

E’ Pesaro questa volta a mettere a segno il primo punto del parziale, Filottrano pareggia subito i conti e si porta in vantaggio (3-1). Pesaro prova a fermare l’avanzata anconetana ma la Lardini si porta a +4 (7-3). Mastrodica e compagne riprendono in mano il gioco e accorciano le distanze (7-5). Le padrone di casa non demordono e riportano il vantaggio a +4 (11-7). Pesaro riesce a ridurre nuovamente il distacco (12-9) ma Filottrano si porta a +5 (14-9) e Bertini ferma il gioco. Le padrone di casa, grazie a una Vanzurova in stato di grazia non mollano e il vantaggio arriva a +6 (16-10).  Sul 18-12 il coach pesarese chiama nuovamente time out. Al rientro, Mastrodicasa e compagne provano a riaprire il set e dal 13-18 riducono la distanze (15-19) costringendo coach Bellano a fermare il gioco. Al rientro è ancora Pesaro che con Olivotto a muro tenta di fermare il tentativo di fuga della Lardini (19-16). Un cambio nelle file anconetane aiuta la Lardini che prima va sul 22-18, per poi chiudere la frazione.

La Lardini inizia la quarta frazione cercando subito la fuga (3-1), ma Pesaro non permette alle padrone di casa di scappare e impatta sul 3-3. La partita procede equilibrata fino al 6-6: con un parziale di 2-0 le anconetane tentano la fuga ma Pesaro non cede e si rifà sotto. Le padrone di casa strappano e vanno sul +3 (11-8). Il coach pesarese ferma il gioco ma non l’avanzata di Filottrano, 12-8, che continua la sua fuga. Nelle file pesaresi, Bertini le prova tutte e manda in campo anche Bussoli al posto di Degradi: la myCicero cerca di rimanere in partita anche se fatica sempre molto a mettere palla a terra. La Lardini, nei momenti di difficoltà si appoggia su Vanzurova che alterna pallonetti a fendenti imprendibili e il vantaggio delle padrone di casa sale a +6 (16-10). Bertini chiama nuovamente time out ma Mastrodicasa e compagne sembrano uscire piano piano dalla partita. Filottrano con un parziale di 6-0 porta il vantaggio a +10 (22-12). Tonello, entrata nel frattempo al posto di Mastrodicasa, ferma la striscia anconetana ma si tratta di fuoco fatuo: un muro di Scuka fa entrare nell’albo d’oro il nome della Lardini Filottrano.

“Il risultato è giusto anche se il rammarico è grande – è il commento finale di Bertini – Ci siamo un po’ disunite nella terza e quarta frazione ma c’è poco da aggiungere… Ora torniamo concentrate sul campionato perché c’è un secondo posto da difendere per preparare al meglio i playoff”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>