Volley A2, Soverato ingaggia l’ucraina Lymareva. Caso Tifanny, il presidente pesarese Sorbini si stupisce dello stupore dello sponsor di Palmi

di 

17 marzo 2017

PESARO – Come anticipato da pu24.it, il Volley Soverato ha ufficializzato l’ingaggio di una schiacciatrice ucraina con esperienza in Turchia, ma anche in Finlandia.

Olena Lymareva con la maglia della LP Viesti Salo (Foto dall'archivio della Cev)

Olena Lymareva con la maglia della LP Viesti Salo (Foto dall’archivio della Cev)

Il comunicato pubblicato stamattina dalla società calabrese informa che “Olena Lymareva, classe 1992, (alta 1 metro e 82 per 72 chilogrammi, che mura a 285 centimetri e schiaccia a 306, è scritto nel sito web di Artohanni, International Sports Agency; ndr), è un posto 4 che va ad arricchire un gruppo già valido e sarà disponibile già nella partita casalinga con Settimo Torinese”.

Nei fatti, lo abbiamo sottolineato già, le uniche due squadre a essersi mosse nella finestra invernale della campagna trasferimenti sono le due società calabresi, prima Palmi ingaggiando Tifanny Pereira de Abreu, ora Soverato.

Nata il 3 giugno 1992, Olena Lymareva ha avuto occasione d’affrontare squadre italiane quando, con la maglia della LP Viesti Salo, ha partecipato alla Champions League 2014/15, con le finlandesi inserite nel girone dell’Unendo Yamamay.

La gara d’andata finì 3-0 per la squadra di Parisi, con le cronache d’allora che raccontarono i 18 punti di Diouf, i 14 di Marcon, ma anche la buona prova di Alice Degradi schierata al posto di Havelkova. Dunque, c’è una colibrì che ha avuto modo di vedere all’opera la nuova straniera di Soverato, che la myCicero ospiterà domenica 26 marzo-

Nella presentazione della partita in trasferta, a Busto Arsizio anticipavano che le avversarie da tenere d’occhio erano l’opposta serba Dubravka Rakic e la banda ucraina Olena Lymareva.

Dopo 5 stagioni in Ucraina (Regina) e due in Finlandia, Olena Lymareva è andata a giocare in Turchia, nel Kazan Belediyesi. Ho provato in tutti i modi a cercare notizie sulla stagione turca di Olena, ma – lo confesso – mi sono arreso: niente di niente.

L’ingaggio della schiacciatrice ucraina è il segnale inequivocabile che il Volley Soverato, al momento in quinta posizione, punta decisamente al migliore posto possibile nella griglia dei playoff.

Anche Palmi, con le prestazioni di Tifanny Pereira de Abreu, sogna un posto al sole. Prima, però, dovrebbe fare chiarezza su un punto che lo sponsor, Roberto Recordare, ha ignorato nel suo lungo e pure dettagliato intervento a sostegno della scelta di ingaggiare la transgender brasiliana. Riguarda la documentazione della giocatrice sul protocollo richiesto dal Cio per il cambio di sesso.

Ho letto e riletto articoli e commenti… Però mi sono fermato alle prime righe dello sponsor di Palmi. Quando dice come mai Rebaudengo (direttore generale della Lega Pallavolo Serie A Femminile; ndr) gli telefona per le analisi. Ero presente in una riunione tra alcune società nelle giornate di Coppa Italia di A1, tra le quali Palmi nella persona dello sponsor. Senza riportare l’intera chiacchierata, fu Palmi a dirsi disponibile ad inviare in maniera riservata e libera queste famose analisi. Ci siamo visti all’assemblea di Lega pochi giorni fa, alcune società assenti, tra cui Palmi. Ovvio che tutti ci siamo chiesti se era arrivato qualcosa. Ora che lo stupore non sia più il nostro, ma di Palmi… Avrò capito male io?“.

Se il signor Recordare volesse fare chiarezza…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>