World Organ Days: ecco il programma della settima edizione

di 

17 marzo 2017

PESARO – Prenderà il via il 22 marzo, con una lezione-concerto (anteprima), la settima edizione del festival internazionale “World Organ Days”. L’evento, la cui inaugurazione “ufficiale” è prevista sabato 8 aprile,  si svilupperà con una serie di iniziative nell’arco di diversi mesi. Protagonisti del concerto inaugurale, i M° Nino Lezhava e Luca Scandali.

La manifestazione di musica organistica, si pone l’obiettivo di diffondere e far conoscere la musica organistica e di rivalutare gli organi antichi. E’ organizzata dall’associazione culturale “Ars Musica” in collaborazione con l’accademia  internazionale di canto lirico “R .Tebald i & M. Del Monaco”, il conservatorio “G. Rossini” di Pesaro,  l’Ufficio Scolastico Territoriale di Pesaro e Urbino e l’Arcidiocesi di Pesaro. Il festival è patrocinato dal Comune di Pesaro, dalla Provincia di Pesaro Urbino, dal Rossini Opera Festival, dall’Associazione Italiana dei Polacchi nelle Marche (AIP) dal conservatorio di Santa Cecilia di Roma, dal Pontificio Istituto di Cultura, dal Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma (PIS), dalla Cappella  Musicale Pontificia” Sistina”.

Ha il sostegno della Regione Marche, della Biesse Group, della Centrale Spa e del Credito Valtellinese.

 

 

ANTEPRIMA

Festival World Organ Days

Lezione-concerto per le scuole

 

Mercoledì 22 marzo, dalle ore 10 alle ore 12, Chiesa di Sant’Agostino

Si festeggerà il compleanno di J. S. Bach  con le scuole di Pesaro (i licei  e le scuole secondarie di primo grado), con l’iniziativa incentrata sulla presentazione di uno strumento affascinante e forse  sconosciuto; a cura di Maria Chiara Mazzi, musicologa e Mauro Ferrante, organologo, entrambi docenti del conservatorio di musica  ”G. Rossini ”di Pesaro.

I due docenti intratterranno gli studenti con un itinerario  didattico/musicale  che si snoderà tra le forme più utilizzate dai compositori, dal Rinascimento a fine Ottocento, per scoprire la varietà delle espressioni musicali e delle potenzialità tecniche di uno strumento dalla storia millenaria.

La lezione-concerto si avvarrà anche della  collaborazione delle  tre classi di organo del conservatorio Rossini dei prof. Giovanna Franzoni, Andrea Freddini  e Serenella Secchiero. All’organo Gaetano Callido (1776)  si alterneranno   gli  studenti  Tommaso Bracci, Rosa Romeo, Gianmarco Spallacci e Andrea Campo.

 

Mauro Ferrante  è ispettore onorario del Ministero per i Beni e le Attività  Culturali alla Soprintendenza di Urbino, per la tutela del patrimonio storico organario marchigiano, e dal 2000 svolge lo stesso incarico anche alla Soprintendenza di Bologna, per gli organi storici della Romagna.

 

 

                                                

                        APERTURA  FESTIVAL  WORLD ORGAN DAYS

 

gruppo (44)PRIMO CONCERTO :

Sabato  8 Aprile ore 21 – Chiesa di Sant’Agostino 

Stabat Mater di G. B. Pergolesi (1710-1736 )

Luca Scandali: organo   (G. Callido 1776)

Nino Lezhava :  soprano

Yuliana Koronolopus: mezzosoprano

 

Lo Stabat Mater è un grande capolavoro di musica sacra, mai eseguito  a Pesaro. Al concerto sarà presente anche l’arcivescovo di Pesaro mons. Piero Coccia. 

 

Composto da  Pergolesi nel 1735, pochi mesi prima  dalla morte, su richiesta dalla laica confraternita napoletana dei Cavalieri della Vergine dei Dolori di San Luigi al Palazzo, per officiare alla liturgia della Settimana Santa in sostituzione di quella di Alessandro Scarlatti, commissionato dalla stessa confraternita vent’anni prima. La composizione  è incentrata sul pathos del testo sacro (medievale) di Jacopone da Todi. Tale fu il successo dello Stabat che molti musicisti si ispirarono ad esso, compreso  J .S. Bach.

 

Luca Scandali

Organista internazionale, formatosi artisticamente con Ton Koopman, Andrea Marcon, Luigi Ferdinando Tagliavini e Liuwe Tamminga eminenti esponenti del mondo organistico internazionale,  si dedica all’approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale, barocca e del periodo romantico soprattutto attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’epoca. E’ docente di organo e composizione organistica al conservatorio di Perugia.

 

Nino Lezhava

Laureata pianista e soprano lirico, è concertista internazionale. Ha studiato all’Accademia di lirica di Mosca dove si è diplomata  con  il soprano lirico  G. Vishnevskaya;  successivamente  si è perfezionata in Austria con Anna Tomowa-Sintow e Lucia Mazzaria e in Italia con il M° Mario Melani. Dal 2015 è direttore dell’Accademia Internazionale  di canto lirico R. Tebaldi & M. Del Monaco.

 

Yuliana Koronolopus

Diplomata in  canto lirico all’Università delle Arti “M. M. Ipolitova Ivanova” di Mosca  specializzatasi all’Accademia per cantanti lirici “Galina Vishnevkaya” di Mosca.  Si è perfezionata in Russia con rinomati maestri  e il Italia con il M° Melani e Nino Lezhava. Svolge attività di  concertista  in Russia, Kazakhstan, Germania, Francia, Italia.

 

 

SECONDO CONCERTO:

Sabato 13 maggio  ore 21 – Chiesa “Cristo Re”

Concerto d’organo

Eugenio Maria Fagiani: organo  (Mascioni 1906)

 

Eugenio Maria  Fagiani  è concertista internazionale di grande spessore, con alte capacità  virtuosistiche di valido improvvisatore. Si esibisce regolarmente in Europa, Israele, Russia, Bielorussia, Stati Uniti e Canada.  Fagiani ricopre molti incarichi tra cui quello di  direttore di vari festival organistici nazionali e internazionali. Dal 2016 è stato nominato Artistic Advisor della Terra Sancta Organ Festival, organizzato dalla Custodia di Terra Santa, che si svolge in Medio Oriente in luoghi tra i più significativi per la Cristianità.

 

 

CONFERENZA:

Sabato 27 maggio ore 17 – Auditorium di Palazzo Ciacchi

Tema dell’incontro: “Gli strumenti delle meraviglie, itinerari organistici e musicali tra storia e territorio”

Maria Chiara Mazzi-musicologa

Mauro Ferrante –organologo

 

Maria Chiara Mazzi, musicologa e  conferenziera, è docente   all conservatorio ”G. Rossini”.

 

 

TERZO CONCERTO:

Domenica  25 giugno  ore 20 – Chiesa di Sant’ Agostino

Concerto per organo e cornetto

Manuel Tomedin: organo (G. Callido 1776)

Doron David Sherwin: cornetto

 

Manuel Tomedin è probabilmente l’organista più decorato in competizioni di esecuzione/interpretazione della sua generazione. Diplomato in pianoforte, organo e composizione organistica, clavicembalo; laureato in clavicembalo. Già docente di organo e composizione organistica ai conservatori “G. Nicolini” di Piacenza, “N. Rota” di Monopoli e a Ceglie Messapica sede staccata del conservatorio di Lecce, di Clavicembalo al conservatorio “B. Marcello” di Venezia, Manuel Tomadin si dedica costantemente all’approfondimento delle problematiche inerenti la prassi esecutiva della musica rinascimentale e barocca, anche attraverso lo studio dei trattati e degli strumenti dell’epoca. Svolge una intensa attività concertistica, sia solistica, in assiemi sia come accompagnatore in Italia e in Europa.

 

Doron David Sherwin si è esibito in tutto il mondo come solista, membro a pieno titolo o collaboratore di ensemble come Hespèrion XX, l’Amsterdam Baroque Orchestra, Taverner Players, Huelgas Ensemble, Tragicomedia, Capriccio Stravagante, Cantus Cölln e il Kapsberger Ensemble. Si è diplomato in Cornetto alla Schola Cantorum  Basiliensis con Bruce Dickey. Con lui, dal 1986, ha poi collaborato regolarmente nel Concerto Palatino, un gruppo riconosciuto come uno dei complessi preminenti per la musica del primo Barocco. Inoltre, ha approfondito la tecnica vocale del Medioevo con Richard Levitt, Dominiq Vellard e Susanne Norin. Dal 1994 è docente di cornetto e tecniche storiche d’improvvisazione allo Staatliche Institut für Musik di Trossingen, in Germania. Ha registrato per le radio e televisioni europee, statunitensi, canadesi, israeliane e giapponesi. E’ ritenuto il cornettista più importante del mondo.

 

QUARTO CONCERTO :

Sabato 1 luglio  ore 20 – oratorio Chiesa del Nome di Dio

Concerto  per Organo e tromba

Enrico Viccardi: organo (A. Pace 1631, il più antico organo funzionante delle Marche )

Jonathan Pia: tromba barocca

 

Enrico Viccardi

Concertista internazionale, la sua vasta attività concertistica lo ha portato a suonare in numerose cattedrali nazionali e internazionali, direttore di due festival organistici, ha collaborato anche con prestigiosi complessi come il Coro della Radio della Svizzera Italiana. È titolare della cattedra d’organo e composizione organistica al conservatorio “G. Verdi” di Como.

 

Jonathan Pia 

Apprezzato esecutore di tromba naturale, collabora regolarmente con numerosi ensemble. Ha collaborato e collabora con alcune orchestre italiane (Orchestra I Pomeriggi Musicali, Orchestra del Teatro alla Scala, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra dell’Arena di Verona, ecc.), sotto la guida di importanti direttori: Muti, Chailly, Bychkov, Oren. Insegna Storia e analisi del repertorio per tromba al conservatorio C. G. da Venosa di Potenza e tiene un seminario di tromba naturale al conservatorio G. Verdi di Milano.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>