In Qatar il maltempo torna protagonista: Fenati mantiene la leadership dell’ultimo test

di 

19 marzo 2017

LOSAIL (Qatar) – Prima la pioggia, poi il vento e infine una tempesta di sabbia hanno fermato, a Losail, la terza e ultima giornata di test. Con il crono di 2:06.690, fissato ieri nell’ultima sessione, Romano Fenati mantiene la leadership dell’ultimo test pre-campionato. Oggi il pilota del Marinelli Rivacold Snipers Team ha potuto sfruttare solo uno dei tre turni disponibili, il secondo dove la squadra ha lavorato sul set up della moto per adattarla alla condizione di vento forte: se in gara dovesse presentarsi la stessa situazione, team e pilota saranno preparati. Romano ha fatto comunque segnare il secondo tempo fermando il cronometro a 2:08.296. Il suo compagno di squadra Jules Danilo, nonostante il meteo avverso, è sceso in pista, assieme a pochi temerari, anche nel primo turno. Il pilota francese ha segnato il secondo tempo nel primo turno, il diciottesimo nel secondo. La terza sessione è stata infine fermata a causa di una tempesta di sabbia. Programmi rinviati dunque alla prossima settimana: giovedì di nuovo in pista per la prima giornata di libere.

Romano Fenati: “Oggi abbiamo girato poco, a causa del vento, ma siamo contenti del lavoro fatto fino ad adesso. Non resta che aspettare il week end di gara“.

Jules Danilo: “Per noi sarebbe stato importante poter sfruttare ogni turno disponibile, ma in quasi tutti i test precampionato non siamo stati molto fortunati con il meteo. Oggi avremmo dovuto provare diverse cose per migliorare il feeling nelle curve veloci, ma non è stato possibile. Ci proveremo di nuovo giovedì”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

3 Commenti to “In Qatar il maltempo torna protagonista: Fenati mantiene la leadership dell’ultimo test”

  1. pippo scrive:

    lo hanno cacciato ma lui è veloce! e allora qual’era il problema?

  2. Laura scrive:

    Pippo basta col passato, sarà il futuro a spiegare le cose

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>