Pesaro, ladri senza confini: furti nella sede Aias e all’asilo

di 

30 marzo 2017

Un ladro in azione (foto tratta dal web)

Un ladro in azione (foto tratta dal web)

PESARO – Escalation di furti a Pesaro città senza precedenti. Perché, oltre alle solite case, la cupidigia malavitosa di ladri senza cuore si è concentrata su luoghi insospettabili. Come nella sede pesarese dell’Aias, l’Associazione italiana assistenza spastici, dove – riporta il Corriere Adriatico di oggi – hanno rimediato una manciata di spiccioli appena, quelli contenuti in un distributore di merendine. O come all’asilo di Candelara, dove i malviventi sono entrati in azione l’altra notte rubando una macchina fotografica utilizzata dalle maestre per le varie attività.

Due episodi che aumentano l’insicurezza collettiva. E la cosa brutta è che le forze dell’ordine, con organici sempre più ridotti all’osso, possono fare ben poco per contrastare lo scorazzare di persone che non si creano scrupoli a entrare nei luoghi frequentati da persone disabili o bambini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>