Volley A2, il meglio (ma anche il peggio) della 24^ giornata: applausi a Sab Grima Legnano e Battistelli San Giovanni in Marignano

di 

3 aprile 2017

PESARO – Nel nostro podio ideale della 24^ giornata, due ex coach pesaresi e le loro squadre: Andrea Pistola e la Sab Grima Legnano hanno inflitto alla Lardini Filottrano la prima sconfitta piena della stagione, lasciando aperto uno spiraglio, in verità è un lumicino in fondo a un tunnel lungo e buio, alla myCicero, che potrebbe rimpiangere il mancato 3-1 con Soverato; il risultato era a un passo, ma fallendo l’attacco del 21-17 nel quarto set le ragazze di Matteo Bertini avevano aperto le porte al ribaltone operato dalle calabresi, oggi la squadra più in forma della stagione. Con Andrea Pistola e Legnano, anche Riccardo Marchesi – che era sulla panchina della Scavolini che conquistò il terzo scudetto – e la Battistelli San Giovanni in Marignano. La vittoria della squadra romagnola che ha espugnato Palmi, infliggendo alla Golem Software la prima sconfitta casalinga dell’era Tifanny, è di quelle che possono cambiare la stagione. Oggi la griglia dei playoff è composta così: Pesaro e Legnano qualificate alle semifinali; ai quarti di finale Soverato – San Giovanni in Marignano e Trento – Brescia. Restano da giocare due giornate e le posizioni possono essere ribaltate. Potrebbero essere decisive le sfide tra Palmi e Soverato, il derby di Calabria in programma domenica, e tra Trento e Brescia, non dimenticando che Palmi sarà a Legnano sabato 15 aprile, ultima di campionato, quando San Giovanni farà visita a Soverato. Insomma, mai dare qualcosa per scontato. Solo Cisterna è già retrocessa in B1, mentre Caserta e Mondovì stanno dando l’anima per evitare di seguire le laziali. Chiunque scenderà in B sarà una grave perdita per il movimento femminile. Fin da oggi auguriamo ogni bene a entrambe.

Detto questo, passiamo al meglio (ma anche al peggio) della 24^ giornata della stagione regolare:

Miss Scorer, migliore realizzatrice

Mingardi

Camilla Mingardi (Sab Grima Legnano): 24 punti per spingere la propria squadra al successo più esaltante della stagione, ma in casa Legnano non nascondono che il più importante deve arrivare ancora. La top scorer della stagione si conferma… inarrestabile.

Miss Ace, migliore servizio

Facchinetti

Fabiola Facchinetti (Sab Grima Legnano): 4 battute vincenti per scardinare una ricezione solitamente d’acciaio. Le battute della centrale recuperata sono un… laser.

Miss Wall, migliore muro

Bulajic

Ivana Bulajic (Omia Cisterna): 5 muri, a conferma che il rendimento della centrale serba è migliorato nel recente periodo. Troppo tardi per cambiare le sorti della propria squadra, ancora in tempo per mettersi in evidenza a livello individuale. Vetrina.

Miss Spiker, migliore attaccante

Viganò

Natalia Viganò (Millenium Brescia): 20/32 offensivo, 63% (e 2 ace). Una prestazione notevole avendo ricevuto 30 volte. L’esperienza al servizio di una squadra che sogna i playoff. Mani d’oro.

Miss Setter, migliore palleggiatrice

De Lellis

Sara De Lellis (Sab Grima Legnano): il nostro riconoscimento è a tutta la squadra. Una per tutte.

Miss Bagher, migliore ricezione

Pascucci

Giulia Pascucci (VolAlto Caserta): 23 ricezioni, zero errori, 78% positiva, 43% perfetta. Il suo contributo alla vittoria su Chieri non è solo in attacco, è anche in seconda linea. Preziosa.

Miss Flop, la delusione della giornata

Unknown-1

Federica Biganzoli (Lilliput Settimo Torinese): dal Capitano, soprattutto da una giocatrice così esperta, ci si aspetterebbe assai più del 2/13 (15%) totalizzato contro la myCicero.

Miss Volley, la migliore giocatrice

Agostinetto

Marta Agostinetto (Battistelli San Giovanni in Marignano): vi chiederete: come mai non ha scelto Camilla Mingardi? Ve lo spiego: in settimana ho assistito all’allenamento congiunto tra myCicero e Battistelli e ho registrato le difficoltà dell’opposta veneta che in riva al Tirreno ha sfoderato una prestazione importante, condita da 22 punti, 19 in attacco, più 2 ace e 1 muro. Per San Giovanni in Marignano un successo che vale il doppio. Per Marta, una straordinaria iniezione di fiducia dopo i guai fisici che hanno costellato la sua stagione. Il carattere.

Mister Coach, migliore allenatore

Mazzola.peg

Enrico Mazzola (Millenium Brescia): dopo 4 sconfitte consecutive che avevano fatto precipitare in basso le quotazioni della matricola, una grande reazione concretizzata da tre successi in fila e la Millenium di nuovo nella griglia playoff. La saggezza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>