La Vis Pesaro ringrazia Benedetta e Giordano. La tenacia di due ragazzi pesaresi diventa uno straordinario arricchimento per i giovani biancorossi

di 

4 aprile 2017

PESARO – La Vis Pesaro ringrazia Benedetta e Giordano. “Un ringraziamento – racconta il responsabile del settore giovanile Paolo Borioni – che tanti genitori dei nostri ragazzi da giorni rivolgono a noi, ma che noi della Vis dobbiamo obbligatoriamente rigirare a due persone straordinarie. Che con le loro parole hanno regalato ai nostri giovani un arricchimento che vale mille volte più di un gol o di una vittoria sul campo”.

Arricchimento che venerdì sera, nella sala riunioni del quartiere Cinque Torri, i ventenni Giordano Cardellini e la sua fidanzata Benedetta Bedini hanno trasferito ad una platea biancorossa di oltre cento persone attraverso la loro storia di tenacia e di spassionato amore per la vita. Sentimenti e carattere capace di scavalcare ostacoli che sembrano insormontabili.

Giordano ha infatti perso la vista qualche anno fa in seguito a un tragico incidente stradale, Benedetta l’ha invece persa in maniera progressiva dall’età di 16 anni in avanti a causa di una tremenda patologia. Ma i due ragazzi non si sono mai persi d’animo: vivono e studiano a Bologna guadagnandosi giorno dopo giorno una straordinaria autonomia. I ragazzi della Vis Pesaro – presenti dagli Esordienti agli Juniores – hanno ricevuto il prezioso messaggio che “Non ce la posso fare” è una frase che non deve esistere nel vocabolario. Nello sport, ma soprattuto nella vita di tutti i giorni. “Che è preziosa, che non va presa con leggerezza e nella quale non si può sempre e solo chiedere, ma bisogna reagire in prima persona davanti alle difficoltà” la testimonianza di Benedetta e Giordano.

Benedetta ha trasferito ai ragazzi della Vis quanto sia importante “non darsi limiti. Perché la volontà e il sacrificio superano ogni barriera”. Come quella che vede Giordano ottenere prestigiosi risultati a livello nazionale nel tiro con l’arco con la Sagitta Arcieri.

L’incontro – dal titolo «Empowerment – Sentirsi responsabili e protagonisti della propria vita» – è stato promosso da Paolo Borioni e, assieme ai tanti tecnici e dirigenti del settore giovanile, ha partecipato all’appuntamento anche Sauro Saudelli in rappresentanza della Figc. Apprezzamento a distanza per l’iniziativa è stato recapitato anche dall’assessore comunale allo sport Mila Della Dora e dai copresidenti vissini Marco Ferri e Roberto Bizzocchi.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>