Volley A2, il meglio (ma anche il peggio) della 25^ giornata: ovazioni, ma anche insulti, purtroppo, alla myCicero

di 

11 aprile 2017

Completata, con il derby piemontese tra Chieri e Settimo Torinese, la 25^ della stagione regolare, possiamo proporvi la consueta rubrica settimanale “il meglio (ma anche il peggio) della giornata”.

Una giornata che ha avuto nella myCicero Volley Pesaro l’assoluta protagonista. La squadra di Matteo Bertini è stata la prima sbancare il PalaBaldinelli di Osimo, campo di gioco della Lardini, non lasciando alcun punto a Filottrano, che comunque resta la grande favorita alla promozione, che peraltro – vista la stagione – sarebbe meritatissima. E meritatissimo sarebbe l’eventuale sorpasso pesarese. Con la differenza che la myCicero non è padrona del proprio destino, mentre lo è la Lardini. A maggiore ragione dopo che coach Bellano ha ribadito a fine derby delle Marche: “…penso che il livello espresso contro Pesaro può bastare per andare a vincere a Caserta”.

Una curiosità: sabato tra Pesaro e Caserta ci sarà un rapporto speciale, contraddittorio, una sorta di ossimoro. Gli appassionati di basket e volley saranno divisi. I primi tiferanno perché Casera perda la gara in programma a Pesaro; i secondi tiferanno perché Caserta vinca contro Filottrano.

Eccoci al meglio (ma anche al peggio) della 25^ giornata:

Miss Scorer, migliore realizzatrice

Tifanny Abreu

Tifanny Abreu

Tifanny Pereira de Abreu (Golem Software Palmi): 29 punti per ribaltare una partita, anzi il derby di Calabria, che sembrava indirizzato verso Soverato. Più che i suoi attacchi, sono micidiali le battute: 4 ace. Micidiale.

Miss Ace, migliore servizio

Lotti

Silvia Lotti (Entu Olbia): 5 battute vincenti per provare a tenere in linea di galleggiamento la barca gallurese che rischiava di essere travolta dal vento di… Legnano. Tennista.

Miss Wall, migliore muro

Travaglini

Alessia Travaglini (Volley Soverato): il capitano stampa 8 muri… Ci si potrebbe costruire una villa. A Soverato non bastano per vincere il derby, ma aiutano a guadagnare 1 punto che al momento garantiscono il quarto posto, da difendere sabato dall’attacco che porterà la bravissima Battistelli San Giovanni in Marignano. Invalicabile.

Miss Spiker, migliore attaccante

Caneva

Anna Caneva (Fenera Chieri): 11/15 e 73%, una presenza fondamentale per Chieri che s’aggiudica il derby torinese. Millimetrica.

Miss Setter, migliore palleggiatrice

Di Iulio

Isabella Di Iulio (myCicero Pesaro): una prestazione stupenda, forse la migliore della stagione: ha mandato 5 compagne in doppia cifra, lavorando bene con le bande e con le centrali. E offrendo un grande contributo anche in difesa. Ispirata.

Miss Bagher, migliore ricezione

Feliziani

Federica Feliziani (Lardini Filottrano): le statistiche della Lega sono inferiori (30 ricezioni, 1 errore, 77% positiva, 43% perfetta), ma noi ci fidiamo di quelle dello scoutman pesarese Lica Nico che assegna al fortissimo libero di Filottrano l’80% di ricezione positiva. Garanzia.

Miss Flop, i peggiori

Alcuni tifosi (Lardini Filottrano): non molti, ma neppure pochi. Non s’accontentano di fischiare le battute pesaresi, accompagnandole con il coro… “… merde”, trovano modo di insultare le ragazze avversarie. “Puttana” è il complimento più gettonato. Comportamenti assolutamente fuori luogo nella sport, a maggiore ragione in quella femminile. Hanno scoperto questo mondo da poco e si portano dietro eredità che provengono da altri campi. Indecenti.

Peccato, perché – a parte i fischi e gli ululati durante i servizi avversari, non degni della pallavolo – i tifosi organizzati della Lardini dimostrano grande amore per la propria squadra, salutandola con calore anche dopo una bruciante sconfitta.

Miss Volley, migliore della giornata

Volley Pesaro - Serie A2 2016-2017 002

myCicero Volley Pesaro: una prestazione da incorniciare, per impedire alla Lardini di festeggiare e tenere aperto uno spiraglio per la promozione. Perso il primo set, ha giocato una partita praticamente perfetta.

Mister Coach, migliore allenatore

FotoAtleta.asp.html

Matteo Bertini (myCicero Volley Pesaro): “Mettiti a sedere, Bertini mettiti a sedere” gli cantavano i tifosi di Filottrano, quasi a volere esorcizzare la squadra guidata magistralmente dall’allenatore marottese.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>