Luca Ottaviani: un fulmine al Mugello

di 

12 aprile 2017

Luca Ottaviani al Mugello

Luca Ottaviani al Mugello

VALLEFOGLIA – Luca Ottaviani, il pilota della città di Vallefoglia è tornato dal Mugello soddisfatto e, in attesa della prima gara di Campionato Italiano che si disputerà a Imola il 23 aprile prossimo, racconta l’ultima giornata di test sul tracciato toscano.

Non è andata male, il bilancio è positivo – rivela Luca Ottaviani – Perché la moto va forte e io mi sono divertito a guidare al Mugello con un buon passo. Portare la splendida Bmw RR al limite nel tortuoso tracciato toscano  mi ha dato grande piacere perchè è una moto velocissima. Sto prendendo confidenza in sella al bolide preparato del team Tecnobike Squadra Corse di Bergamo e nonostante un piccolo problema elettrico che mi ha rallentato nel finale di test, ma prontamente risolto dai tecnici, posso dire che questa ultima tornata di prove è stata una giornata da incorniciare”.

Sorride soddisfatto Luca e, dopo aver informato sulla giornata di test effettuata al Mugello il Senatore Palmiro Ucchielli, Sindaco di Vallefoglia che anche quest’anno ha concesso al pilota di utilizzare il logo della città, afferma: “Domenica 23 aprile finalmente si corre la prima gara a Imola e io mi sono preparato intensamente per affrontare al meglio questo appuntamento tricolore: voglio ringraziare tutti coloro che mi sono stati vicini in questo percorso di avvicinamento alla stagione agonistica.

Grazie– conclude Luca Ottaviani – alla città di Vallefoglia e a Palmiro Ucchielli, grazie a Viaticinostudio per il prezioso supporto, grazie Tecnobike Squadra Corse, grazie al moto Club A. Benz e al suo presidente Gianluca Aluigi e grazie a tutti i miei sponsor: grazie di cuore”.

Il Campionato Italiano Velocità è una sfida importante ( Luca disputerà anche un paio di di gare del Mondiale Stk come wild card) e nel variopinto mondo delle corse è secondo solo al Campionato del Mondo. Quindi, quella del pilota di Vallefoglia è una sfida di spessore. Professionale e da non confondere con i vari “trofei”. Poco più di gare che, usando un termine calcistico, potremmo definire “della parrocchia”.

Un commento to “Luca Ottaviani: un fulmine al Mugello”

  1. poldo scrive:

    Ha ragione il Brusco; vedo certi giornali che celebrano chi disputa il trofeo pizza e fichi come e di più di chi fa il Mondiale

    Baldolini fa il Mondiale e non ha mai avuto lo spazio di certi sconosciuti parlo di giornali di carta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>