Musicae Sacri Loci questa sera con Immolatus Est Agnus nella Chiesa del Nome di Dio

di 

12 aprile 2017

PESARO – Prosegue questa sera alle 21 nella Chiesa del Nome di Dio la rassegna Musicae Sacri Loci del Coro Polifonico Jubilate di Candelara. In programma il concerto Immolatus Est Agnus.

IMMOLATUS EST AGNUS

… Nella tradizione ebraica e nella liturgia cristiana

Ensemble Vocale “La Flora” di Bologna

Introduzione:

…Queste sono le solennità del Signore….

 

In un molteplice e vario assortimento di linguaggi ( verbali e musicali) si ripercorre il cammino,

comune a tutti gli uomini , di passaggio dalla schiavitù alla libertà, dal dolore alla speranza, dalla

morte alla Vita, ognuno di questi possibile metafora dell’altro.

Le letture dell’Esodo ( momento attivo nella celebrazione del rito ebraico della Pasqua ) ci ricordano Israele in Egitto: la sofferenza di un popolo in schiavitù e di chi lo rese schiavo, il sacrificio di un agnello che dà nutrimento per affrontare un esodo che dovrà passare attraverso

un “ mare” di dubbi e paure e che troverà spiaggia nell’abbandono a Dio.

Nelle lamentazioni di Geremia in versione gregoriana, si contempla una città devastata dall’orrore e dalla distruzione, metafora dell’uomo allontanatosi dal Bene, che rimpiange la serenità e la gioia dell’antico benestare, e che, come il figliol prodigo, ripete a sé stessa: ritorna al Signore Dio tuo!

Musicae Sacri Loci

Musicae Sacri Loci

Con i responsori per la settimana santa di T.L. da Vittoria prende invece voce la sofferenza dell’

Innocente tradito e crocifisso ;ecco un altro Agnello ,dato in sacrificio come nutrimento spirituale, ed ecco un altro Figlio che invoca il Padre e che nelle sue Mani rimette tutto sé stesso.

Questi i tre binari che paralleli ci conducono alla stessa méta.

Unici sono anche il canto di dolore degli esuli (inizio) e quello di lode (finale ),che ,insieme alla

preghiera ripetuta : o Dio, ristoraci, rasserena il tuo volto e saremo salvi,rendono unanime la voce

dei figli di Dio con le note di Salomone Rossi.

 

 

Programma:

 

SALOMONE ROSSI                Ele mo’ adei Adonai (Lv.23 , 4)

(1570-1630ca)

 

  1. ROSSI ‘Al naharot bavel (Sal 137 Canto degli esuli )

 

LETTURA Es 12,1-11

 

GREGORIANO                       Feria V mattutino I notturno lectio I ( Lam 1,1-5)

 

TOMAS LUIS DA VITTORIA Eram quasi agnus (feria V mat. II not. res7)

(1548ca-1611)                                  Una hora ( feria V mat. II not. res 8)

Seniores populi ( feria V mat. II not. res 9)

 

LETTURA Es 12,12-13

 

  1. ROSSI Elohim ashivenu (Sal 80, 4)

 

LETTURA Es 12,21-27,29

 

GREGORIANO                       Feria VI mattutino I notturno lectio I (Lam 2,8-11)

 

  1. L. DA VITTORIA Tamquam ad latronem (feria VI mat. II not. res 4)

Tenebrae factae sunt (feria VI mat.II not.res 5)

Caligaverunt oculi mei ( feria VI mat.III not.res 9)

 

LETTURA Es 12, 30-32

 

  1. ROSSI Elohim ashivenu ( Sal 80,8)

 

LETTURA Es 12,40-42 ; 13,3-8

 

GREGORIANO                       Sabbato Sancto mattutino I notturno lectio I (Lam3,22-30)

 

  1. L. DA VITTORIA O vos omnes (sabato santo mat. II not.res 5)

Ecce quomodo moritur (sabato santo mat.II not.res 6)

Aestimatus sum ( sabato santo mat.III not.res 8)

Sepulto Domino ( sabato santo mat. III not. res 9)

 

LETTURA Es 14,15-18;21-22;26-31

 

  1. ROSSI Elohim ashivenu ( Sal 80,20)

 

  1. ROSSI Haleluyah (sal 146 Lode a Dio fedele soccorritore)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>