Volley A2, Alice Santini, Miss Squadra della myCicero: “Un pensiero all’A1 lo facciamo, ma anche i playoff sono belli e coinvolgenti”

di 

12 aprile 2017

Alice Santini scatena la gioia dopo un punto nel derby (Foto Santi/LVF)

Alice Santini scatena la gioia dopo un punto nel derby (Foto Santi/LVF)

PESARO – Prima la… squadra, seconda la… squadra, terza ancora la… squadra. Se le parlate della sua splendida prova in attacco, sicuramente la migliore della stagione, perché nelle precedenti 24 partite mai aveva totalizzato il 48 per 100 offensivo, si fa scivolare addosso i complimenti.

Solo nella settima giornata d’andata, in casa con Mondovì, aveva superato il 40 per 100 (15/35 e 43%). Averlo fatto al cospetto di una grande avversaria qual è la Lardini è una bella soddisfazione, ma a lei interessa poco o niente.

Lei è Alice Santini, splendida fiorentina che da questa stagione indossa la maglia numero 9 della myCicero.

“Sono molto contenta, ma non faccio mai caso alla prestazione personale, non guardo le mie statistiche. Preferisco godermi la vittoria. Mentre giocavamo, pensavo: dobbiamo vincere questa partita. Era un imperativo che sentivano anche le mie compagne. Credo si vedesse…”.

Si vedeva così tanto che le vostre avversarie sono rimaste colpite, quasi sorprese, dagli occhi di tigre con cui le avete affrontate.

“Sì, è vero e in effetti, ieri, alla ripresa degli allenamenti il nostro allenatore Matteo Bertini ci ha detto: oh, ma non cadeva niente”.

La Lardini, che aveva vinto il primo set attaccando con il 41%, poi ha avuto enormi difficoltà a mettere palla a terra, proseguendo con il 30% nel secondo set, il 27% nel terzo e il 26% nel quarto, mentre voi passavate dal 32% del primo al 49% del secondo, al 43% del terzo, per finire con il 44% nel quarto.

“Lunedì sera ho rivisto la partita trasmessa da Tvrs. Mi sono detta: guardiamo qualche scambio, invece me la sono gustata tutta. E’ stato bellissimo rivederci. Siamo state brave”.

Detto questo, la promozione diretta in A1 è ancora nelle mani di Filottrano.

“Non dipende da noi, è vero, ma guardando il nostro percorso possiamo ritenerci soddisfatte di quanto realizzato fino ad oggi. In verità, un pensiero lo facciamo, non lo nascondo. Ovviamente faremo il nostro per provarci, per concludere la stagione regolare senza rimpianti. In ogni caso, sono tranquilla. Se è destino che faremo i playoff, avremo un’altra parte di percorso da vivere insieme, con l’obiettivo promozione ancora in ballo”.

Credo sia doveroso dirlo oggi, quando è ancora tutto da decidere: dovesse vincere la Lardini, meriterebbe complimenti sinceri.

“Assolutamente sì. Loro hanno disputato un bellissimo campionato, come del resto noi. Però ad avere un punto in più è Filottrano, ed è un punto meritato, non è arrivato per fortuna. Intanto ci alleniamo in vista della partita di sabato e guardiamo in casa nostra”.

Riuscirete a giocare contro Olbia pensando solo alla vittoria, senza farvi distrarre dalle notizie in arrivo da Caserta? O farete come nel calcio, quando i giocatori si rivolgono alle panchine per gli aggiornamenti sui risultati dagli altri campi?

“Solitamente, preferisco saperlo dopo, non durante. Non so cosa decideranno la società e lo staff; se vorranno comunicarci qualcosa o ci faranno giocare pensando solo alla nostra partita. Personalmente, preferirei conoscere il risultato di Caserta solo alla fine”.

La domanda è rivolta alla pallavolista esperta, non alla giocatrice della myCicero: pensa che Caserta possa vincere con la Lardini di questi tempi?

“Se fossi una giocatrice di Filottrano, andrei a Caserta con tutto il cinismo di questo mondo. E’ una gara secca, da giocare con la voglia di vincere, di spazzare via l’avversaria. Però, dall’altra parte ci sarà una squadra che ha necessità di fare punti per evitare il rischio dei playout senza attendere un regalo altrui. Per Caserta sarà l’ultima sfida casalinga di una stagione sfortunata e vorrà fare di tutto e di più per salvarsi direttamente e salutare con una grande prova. Tra l’altro, la VolAlto vive un momento positivo, sta giocando bene e ha grande entusiasmo. Può succedere di tutto, davvero, fare un pronostico è impossibile”.

E’ il senno di poi, ma non avete rimpianti per il punto oggettivamente perso – al di là dei legittimi meriti delle calabresi – con Soverato, quando eravate 2 a 1 e 20-17?

“Con i se e con i ma si fa poca strada. Il nostro percorso è questo, siamo seconde staccate di 1 punto dalla prima. Magari, se vincevamo con Soverato, potevamo partire più scariche a Settimo Torinese. Doveva andare così, e così è andata”.

Sperando di recuperare al più presto Alessia Ghilardi, viste nell’allenamento di ieri, sembrate in splendide condizioni fisiche e psicologiche.

“E’ vero, stiamo bene anche grazie all’entusiasmo che ci ha regalato la vittoria nel derby. E se anche dovesse succedere che a salire subito in A1 sarà la Lardini, noi entreremo nel periodo più bello dell’anno. Ovvio che si preferirebbe essere promosse sabato sera, ma i playoff di A2 sono molto belli e coinvolgenti. Un grande momento da condividere con lo staff e le compagne di squadra. Inoltre stiamo bene atleticamente grazie alla preparazione curata da Simone Mencaccini, con il quale lavoriamo bene”.

La società sogna un grande pubblico

Nella speranza di avere, finalmente, un pubblico all’altezza della squadra allenata da Matteo Bertini, la società dei presidenti Barbara Rossi e Giancarlo Sorbini ha deciso di proporre una promozione: gli abbonati che porteranno un amico gli consentiranno di pagare 1 euro. Altrettanto per i genitori delle tesserate del Volley Pesaro. Ricordiamo ancora una volta che le partite dell’ultima giornata sono in programma sabato 15 aprile alle ore 17.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>