Volley A2, guida all’ultima giornata della stagione regolare: tutti i numeri delle sfide per promozione, playoff e salvezza

di 

13 aprile 2017

Non solo Filottrano e Pesaro, l’ultima giornata della stagione regolare è vitale anche per altre otto squadre (Foto Santi/LVF)

Non solo Filottrano e Pesaro, l’ultima giornata della stagione regolare è vitale anche per altre otto squadre (Foto Santi/LVF)

PESARO – Manca una giornata alla fine della stagione regolare e solo quattro squadre (su quattordici) non hanno niente da chiedere alla 26^ giornata in programma sabato 15 aprile, alle ore 17: Legnano (50) è sicura terza, Cisterna (10) 14^ e ultima. Settimo Torinese (34) potrebbe agganciare quota 37, ma anche nell’ipotesi che perdano tutte le squadre che la precedono con 37 punti e la Lilliput vinca senza perdere set a Cisterna, sarebbe fuori per differenza tra vittorie e sconfitte che sarebbe 12-14 (0,857). Olbia (28) è salva, ma fuori da tutti i giochi, potendo semmai puntare al risultato di prestigio contro la myCicero che può ancora sognare la promozione diretta.

In questo momento, Filottrano promossa, Pesaro e Legnano alle semifinali dei playoff; Soverato, Trento, San Giovanni in Marignano e Chieri ai quarti di finale.

PRIMO E SECONDO POSTO

Lardini Filottrano 62 (a Caserta) vinte 21 perse 4
myCicero Pesaro 61 (con Olbia) vinte 20 perse 5

La soluzione è facile: se Filottrano vince, anche al tie-break, è prima per la migliore differenza tra vittorie e sconfitte (22-4). Ma se perdesse (21-5), anche guadagnando 1 punto al tie-break, e Pesaro vince facendo il pieno di punti, a parità di vittorie scatterebbe il quoziente set che è favorevole alla myCicero: 65-22 (2,95), mentre Filottrano (68-27) si ferma a 2,518. Ovviamente, chi non conquista la promozione diretta finisce seconda e ha il vantaggio del fattore campo nell’eventuale terza partita della semifinale e della finale dei playoff.

TERZO POSTO

Sab Grima Legnano 50 (con Palmi)

QUARTO POSTO

Volley Soverato 44 (con San Giovanni in Marignano) vinte 16 perse 9
Delta Informatica Trentino Trento 42 (a Chieri) vinte 14 perse 11

A Soverato basta 1 punto, perché a 45 può essere sì raggiunta da Trento, ma non superata anche nell’ipotesi che la Delta Informatica Trentino espugni Chieri e salga a 15 vittorie. L’eventuale 16-10 favorirebbe le calabresi rispetto al possibile 15-11 delle rivali.

QUINTO E SESTO POSTO

Delta Informatica Trentino 42 (a Chieri) vinte 14 perse 11
Battistelli San Giovanni in Marignano 40 (a Soverato) vinte 13 perse 12

Trento è quinta se conquista 2 punti. Se da Chieri torna con 1 solo punto deve confidare nel quoziente set perché una vittoria da 3 punti porterebbe la Battistelli a quota 43 e le due squadre avrebbero la stessa differenza tra vittorie e sconfitte (14-12). A quel punto bisognerebbe verificare il risultato finale delle due partite. Al momento, Trento vanta 52 set vinti e 47 persi (1,106); San Giovanni 50-49 (1,02). Se Trento perdesse, come ipotizzato, al tie-break (3-2), passerebbe a 1,08 (54-50). Se la Battistelli vincesse 3-0 il suo quoziente diventerebbe 53-49 (1,08163) che garantirebbe il sorpasso e il quinto posto. Con Trento sesta, le due squadre si ritroverebbero subito nei playoff.

SETTIMO POSTO

Battistelli San Giovanni in Marignano 40 (a Soverato) vinte 13 perse 12
Fenera Chieri 37 (con Trento) vinte 13 perse 12
Millenium Brescia 37 (con Mondovì) vinte 12 perse 13
Golem Software Palmi 37 (a Legnano) vinte 12 perse 13

La Battistelli si garantisce il sesto posto se conquista 1 punto. In caso di sconfitta, può essere raggiunta dalle 3 inseguitrici. Scatterebbe la differenza tra vittorie e sconfitte: le romagnole sarebbero 13-13; altrettanto Brescia e Palmi. Così, il Fenera, che andrebbe a 14-12, sarebbe sesta, mentre San Giovanni, Brescia e Palmi dovrebbero affidarsi al quoziente set. Al momento, Battistelli 50-49 (1,020); Brescia 47-46 (1,0217); Palmi 48-50 (0,96). Il settimo posto, ultimo utile per accedere ai playoff sarebbe assegnato a chi – nella vittoria necessaria per raggiungere quota 40 – perderà meno set. La Battistelli, perdendo 3-1 a Soverato, farebbe registrare 51-52 (0,9807) e sarebbe fuori. Brescia, vincendo 3-0 passerebbe a 50-46 (1,0869); imponendosi 3-1 a 50-47 (1,0638). A Palmi non basterebbe neppure vincere 3-0 perché, pure migliorando il quoziente (51-50 per 1,02), sarebbe messa peggio delle lombarde, che finirebbero settime, con Chieri sesta; Palmi ottava e San Giovanni in Marignano nona.

SFIDA PER EVITARE I PLAYOUT

VolAlto Caserta 24 (con Filottrano)
Lpm Bam Mondovì 18 (a Brescia)

Qui vale il discorso fatto per il primo posto: la palla è in mano a Caserta. Se laVolAlto vince o perde al tie-break guadagnano 1 punto, è salva, altrimenti deve sperare che Mondovì non vinca a Brescia. Se le piemontesi torneranno a meno 4, o anche a meno 3, disputeranno i playout, ma il vantaggio di eventuale gara e in casa sarà delle campane.

Ricordiamo le date dei playoff:

Quarti di finale: (quarta contro settima e quinta contro sesta) martedì 18 e venerdì 21 alle ore 20,30; eventuale gara 3 domenica 23 alle ore 17.

Semifinale: (seconda contro vincente quinta-sesta; terza contro vincente quarta-settima): martedì 25 (ore 20,30), domenica 30 (ore 17); eventuale gara 3 giovedì 4 maggio (ore 20,30)

Finale: domenica 7 (ore 17), mercoledì 10 ed eventuale gara 3 sabato 13 (ore 20,30).

Eventuale playout: mercoledì 19 (ore 20,30), domenica 23 ed eventuale gara 3 domenica 30 aprile (ore 17)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>