“Il signor Darwin va in bicicletta”

di 

14 aprile 2017

Il signor Darwin va in bicicletta

Il signor Darwin va in bicicletta

Giuliano Nardelli

Purtroppo ormai è diventato un must girare per la città, ma anche su strada extraurbana (cosa assai più grave), poco prima del tramonto o di notte al buio, senza fari nella bicicletta e in tutte le stagioni. Prescindendo dal fatto che tale razza si divide, a sua volta in differenti categorie, tra femmine e maschi vedi cuccioli con capobranchi al seguito, o esseri di età media e anziani, o quelli di colore (che a malapena si distinguono nell’oscurità) e addirittura con manto nero.

Ora tralasciando coloro che, incauti, messaggiano o emettono suoni al cellulare od altri che attraversano il semaforo col rosso od altri ancora che ti vengono addosso contromano, vorrei soffermarmi più debitamente sul CdS che all’art. 50 e nell’appendice IV art. 225 asserisce: “I dispositivi di segnalazione visiva dei velocipedi devono essere presenti e funzionanti nelle ore e nei casi previsti dall’art. 152, comma 1”, mentre il comma 4 dell’art. 377 recita: Da mezz’ora dopo il tramonto, durante tutto il periodo dell’oscurità e di giorno, qualora le condizioni atmosferiche richiedano l’illuminazione, i velocipedi sprovvisti o mancanti degli appositi dispositivi di segnalazione visiva, non possono essere utilizzati, ma solamente condotti a mano. Da questo comma quindi i velocipedi non dotati di luci possano circolare solamente di giorno e pertanto le norme effettivamente parlano chiaro e cioè che una adeguata dotazione non solo è consigliata, ma addirittura diventa obbligatoria e che in caso di sanzione pecuniaria la multa può variare da € 33,60 a € 137,55 più spese di notifica, a secondo del Comune di pertinenza in base all’art. 152, comma 3.

Confidando che quanto scritto possa essere di auspicio ma anche ausilio a questa nuova specie emergente in città, e che secondo la teoria di Darwin aiuta il più debole ad estinguersi, l’augurio è quello di non doverne piangere qualcuno in futuro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>