Volley A2, contro Olbia la myCicero senza Ghilardi e con Gamba. Bertini: “Siamo tranquilli, Nicole lavora bene ed è concentrata”

di 

14 aprile 2017

Nicole Gamba, libero della myCicero, fotografata da Eleonora Ioele

Nicole Gamba, libero della myCicero, fotografata da Eleonora Ioele

PESARO – Alessia Ghilardi segue l’allenamento del giovedì sera seduta al tavolo dello speaker. In campo c’è Nicole Gamba. La giovane bergamasca sostituirà l’esperta collega, anche lei nata nella città orobica, nell’ultima partita della stagione regolare in programma sabato 15 aprile, alle ore 17, sul taraflex del PalaCampanara. Ad arbitrare la partita sono stati Marco Laghi di Ravenna e Andrea Rossetti di Ancona. Il Volley Pesaro propone prezzi speciali: ogni abbonato che porterà con sé un amico gli consentiranno di pagare 1 euro. E 1 euro pagheranno anche i genitori delle tesserate della società pesarese.

Se l’assenza di Alessia Ghilardi era scontata, dopo l’infortunio patito a Osimo, un brivido sulla schiena delle altre giocatrici, dello staff e dei tifosi presenti quando – mercoledì sera – si è fermata Isabella Di Iulio accusando un problema al ginocchio destro. Subito soccorsa dal preparatore atletico Simone Mencaccini, la palleggiatrice abruzzese è rimasta fuori per una decina di minuti, poi ha ripreso posto fra i 12, con un un giocatore che sostituiva Ghilardi dando un aiuto prezioso agli allenamenti della myCicero. Sospiro di sollievo per tutti. E ovviamente grande fiducia in Nicole Gamba.

“Siamo tranquilli – commenta Matteo Bertini – perché è tutto l’anno che Nicole sta lavorando forte, allenandosi bene, sempre concentrata. Vedo che anche la squadra è molto tranquilla. Viviamo un buon momento e anche negli allenamenti di questa settimana le ragazze si sono espresse nel migliore dei modi. Non era facile, perché spesso, dopo una grande partita come quella giocata a Osimo, cala la tensione. Invece, la squadra è proiettata ai playoff e sta lavorando per presentarsi al massimo all’appuntamento. Per quanto riguarda Isabella, niente di importante. Sarà sicuramente disponibile”.

Avendo seguito tutti gli allenamenti della settimana, ho notato un bellissimo ambiente. Pensavo che si sarebbe respirato un po’ di nervosismo, perché in questi casi non si vede l’ora di scendere in campo. Credo che, dipendesse dalla ragazze, si giocherebbe già stasera.
“Sì, probabilmente sì, ma stare in palestra ci è servito. Rigiocare subito poteva essere un pericolo per un possibile calo mentale. Meglio cercare la migliore concentrazione ritrovandoci tutti i giorni in palestra. Abbiamo recuperate anche le energie mentali spese domenica scorsa, tantissime, perché per vincere in casa della Lardini abbiamo dovuto spingere al massimo sotto tutti i punti di vista. Sono contento di come ci presentiamo alla partita con Olbia, che sarà una buon banco di prova per tutte: verificheremo la reazione della squadra dopo una vittoria così esaltante”.

A parte Olbia, Legnano, Settimo Torinese e Cisterna, dieci squadre ancora alla ricerca di un risultato decisivo, si tratti di promozione, playoff o salvezza. Il campionato di serie A2 è avvincente.
“Come sempre. Anche l’anno scorso la promozione si decise nell’ultima giornata, dopo tantissimo equilibrio, che proseguì nei playoff. Come ricorderete, noi che eravamo la sorpresa rendemmo la vita difficile a Monza in semifinale e Trento eliminò Soverato che sembrava la candidata numero uno alla promozione. Un bel campionato che ogni giornata propone insidie e sorprese, che poi sorprese non sono visto che la serie A2 è molto equilibrata”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>