Il grido di una donna: “Mio marito è violento”. Denuncia non accolta dal carabiniere amico di lui

di 

19 aprile 2017

tribunale urbinoURBINO – Donna maltrattata e minacciata dal marito, un carabinieri avrebbe rifiutato la denuncia. La notizia, riportata dal Ducato, racconta un fatto accaduto nel 2011 accaduto in una stazione dei militari dell’entroterra.

“Per due volte ho confidato al maresciallo, che veniva quasi ogni giorno a casa mia, l’intenzione di querelare il mio ex marito per i ripetuti maltrattamenti subiti, ma lui mi ha sempre risposto che non avrebbe mai accolto la denuncia perché erano molto amici. Non mi ha neanche consigliato di rivolgermi a un’altra stazione dei carabinieri”. Questo avrebbe raccontato la donna in aula, durante il processo che deve come imputato il maresciallo che dovrà difendersi dall’accusa di rifiuto di atti d’ufficio. Maresciallo che, sempre secondo la ricostruzione della donna, si sarebbe limitato a consigliare al marito di far andare via la moglie – originaria della Sicilia – assieme al figlioletto all’epoca di tre anni”.

La donna, che per un periodo ha vissuto in Germania, ha deciso di denunciare solamente dopo essersi trasferita all’estero. Il marito si sarebbe rivolto al tribunale dei minori di Ancona per ottenere il rimpatrio e l’affidamento del figlio ma la donna ha subito inviato una memoria, elencando “le minacce e le ingiurie ricevute dall’ex, specificando anche il comportamento del maresciallo”.

Prossima udienza il 26 luglio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>