Biciplan, presentato a Mondolfo un progetto di mobilità sostenibile

di 

20 aprile 2017

MONDOLFO – Una nuova Città sostenibile: è questo il tema centrale dell’incontro che ha visto nel Salone Aurora confrontarsi Amministrazione comunale, professionisti del settore, associazioni e cittadini che all’interno del programma della  “Settimana della Terra” hanno avuto modo di conoscere il progetto “Biciplan”.

Si tratta di uno studio effettuato sul territorio da professionisti del MIC, incaricati dalla giunta Barbieri, che ha fotografato le peculiarità e le criticità di una Città che necessita di un diverso approccio attenzionale in materia di mobilità sostenibile che si snoda principalmente su due aspetti: una piano sosta ed un piano di reti ciclabili.

Un sistema di mobilità urbana in grado di conciliare il diritto alla mobilità con l’esigenza di migliorare lo stile di vita dei cittadini e al contempo ridurre l’inquinamento e le esternalità negative tra cui  la congestione del traffico urbano e l’incidentalità.

Tematiche a cui l’Amministrazione Comunale è molto sensibile tanto da aver indirizzato la propria attenzione su due obiettivi: il primo realizzare insieme ai comuni di Fano e Senigallia un percorso ciclopedonale, il secondo pianificare un piano di reti ciclabili e della sosta che tenga conto delle esigenze delle persone e che possa finalmente trasformare la Città a misura d’uomo.

“Voglio ringraziare l’assessore all’Ambiente, Lucia Cattalani – ha detto il sindaco Nicola Barbieri nel suo intervento durante il convegno – perché con caparbia ha voluto spronare la nostra Amministrazione comunale ad essere sensibilealle tematiche della mobilità sostenibile portando avanti il progetto Biciplan che rappresenterà una linea guida per  il futuro delle opere pubbliche. Una nuova filosofia ambientale da condividere con la cittadinanza  perché le proposte che metteremo in campo  siano corrispondenti a quelle dei cittadini”.

“Ci meritiamo un maggior grado di attenzione ambientale e di mobilità sostenibile – ha detto l’assessore all’Ambiente Lucia Cattalani durante il suo intervento – Grazie allo studio dei tecnici del MIC, come ha avuto modo di riferire Ferderico Cassani, vogliamo intraprendere un nuovo progetto dove la Città potrà parlare al futuro in materia di mobilità consapevoli di doverci adeguare agli standard europei anche attraverso scelte urbanistiche sensate ed armoniche. Vogliamo una Città a portata d’uomo dove i progetti tengano conto prima delle esigenze e poi delle finalità”.

Biciplan ha aperto, di fatto,  la strada anche alla possibilità di accedere a finanziamenti Europei , un versante su cui il Comune di Mondolfo sta lavorando congiuntamente con Fano (presente il tecnico,  Paola Stolfa che ha ricordato l’importanza  della collaborazione per la realizzazione di circa 30 chilometri di ciclabile) e Senigallia,  rappresentato dall’assessore ai Lavori Pubblici, Enzo Monachesi, che ha ricordato “come queste esperienze unitarie – ha precisato – grazie all’apporto dei professionisti del Mic, siano l’unica strada percorribile per una vivibilità dei territori” ed ha anche invitato il Sindaco di Mondolfo,  Barbieri “a compiere scelte coraggiose in materia di pedonalizzazione, parcheggi e viabilità come ha fatto da qualche anno il Comune di Senigallia”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>