Volley World League: Italia a Pesaro senza Zaytsev e Juantorena. Il Brasile non porta Bruninho e le altre stelle oro a Rio

di 

21 aprile 2017

PESARO – L’ufficio stampa della Federazione Italiana Pallavolo ha diffuso il seguente comunicato:

“La Fipav ha comunicato alla Federazione Internazionale la lista degli atleti che vestiranno la maglia azzurra nel corso della 28esima edizione della World League, manifestazione che vedrà l’Italia giocare la Fase Intercontinentale a Pesaro (2-4 giugno), a Pau in Francia (9-11 giugno) ed Anversa in Belgio (16-18 giugno), prima dell’eventuale Final Six in programma a Curitiba in Brasile (4-8 luglio).

Ivan Zaytsev e Osmani Juantorena nella finale olimpica di Rio 2016 (Foto Fivb)

Ivan Zaytsev e Osmani Juantorena nella finale olimpica di Rio 2016 (Foto Fivb)

“La lista stilata dal ct azzurro Gianlorenzo Blengini è composta dai palleggiatori Simone Giannelli (Diatec Trentino), Riccardo Sbertoli (Revivre Milano) e Luca Spirito (Bunge Ravenna); gli opposti Gabriele Nelli (Diatec Trentino), Giulio Sabbi (Exprivia Molfetta) e Luca Vettori (Azimut Modena); i centrali Simone Buti (Sir Safety Perugia), Davide Candellaro (Lube Civitanova), Enrico Cester (Lube Civitanova), Daniele Mazzone (Diatec Trentino), Matteo Piano (Azimut Modena) e Fabio Ricci (Bunge Ravenna); gli schiacciatori Oleg Antonov (Diatec Trentino), Iacopo Botto (Gi Group Monza), Filippo Lanza (Diatec Trentino), Tiziano Mazzone (Diatec Trentino), Luigi Randazzo (Calzedonia Verona) e Michele Fedrizzi (Kioene Padova); i liberi Fabio Balaso (Kioene Padova), Massimo Colaci (Diatec Trentino) e Nicola Pesaresi (Lube Civitanova).

“L’anno post olimpico è sempre un po’ particolare – ha spiegato il Ct azzurro -, è necessario cominciare a pensare al futuro e si deve tenere conto di determinate situazioni. Questa è anche l’unica stagione in cui è possibile dare un periodo di riposo ad alcuni atleti che, complice la pallavolo moderna che non conosce pause, negli ultimi anni hanno giocato più degli altri in una manifestazione faticosa e impegnativa come la World League”.

Nel gruppo ci sono sette reduci dai Giochi Olimpici di Rio 2016 (Giannelli, Vettori, Buti, Piano, Antonov, Lanza e Colaci); un esordiente assoluto (Sbertoli) più altri giovani (Pesaresi, Spirito, Ricci e Tiziano Mazzone) che hanno giocato nel 2015 gli European Games di Baku.

Sicuramente l’assenza più pesante è quella di Ivan Zaytsev, lo Zar, nel cuore di tutti gli appassionati di pallavolo, non solo degli italiani. Dispiace molto, ma le motivazioni del Ct azzurro sono comprensibili. Come pure il desiderio di atleti com Zaytsev e Juantorena di avere un’estate tranquilla, dopo le precedenti trascorse in giro per il mondo.

Ricordiamo che il sito della Fivb (Federazione Internazionale di pallavolo) anticipa il programma della tappa pesarese:

Venerdì 2 giugno

ore 17: Brasile – Polonia

ore 20: Italia – Iran

Sabato 3 giugno

ore 14: Italia – Polonia

ore 17: Iran – Brasile

Domenica 4 giugno

ore 14: Italia – Brasile

ore 17: Polonia – Iran

Le nazionali arriveranno a Pesaro a inizio settimana e prenderanno alloggio negli hotel in zona mare. La settimana successiva l’Italia sarà impegnata a Pau, sotto i Pirenei, sede di diverse trasferte della Scavolini Basket, dove affronterà Francia, Stati Uniti e Russia. Dello staff azzurro fa parte, da tre Olimpiadi, il dottor Piero Benelli, uno dei grandi personaggi dello sport pesarese.

Purtroppo, anche il Brasile, ora allenato da Renan Dal Zotto, grande ex del campionato italiano, guarda al futuro e lascia a casa quasi tutti i protagonisti dell’oro olimpico a Rio 2016. Niente Bruninho, quindi, e neppure Wallace, Lucarelli, Lucas

Gli spettatori pesaresi non vedranno neanche il grandissimo Bruninho (Foto Fivb)

Gli spettatori pesaresi non vedranno neanche il grandissimo Bruninho (Foto Fivb)

Questi i convocati: Murilo Radke (Montes Claros Voley), Thiago Veloso (Thiaguinho) (Exprivia Molfetta, Italy), Flávio Gualberto (Minas Tênis Clube), Wennder Lopes (São Bernardo Voley), Thiago Barth (SESC-RJ), João Rafael (Exprivia Molfetta, Italy), Alisson Melo (Lebes Gedore Canoas), Rafael Araújo (MKS Bedzin, Poland), Renan Buiatti (JF Vôlei), Luan Weber (Montes Claros Vôlei), Thales Hoss (Lebes Gedore Canoas) and Felipe Lourenço (Copel Telecom Maringá).

Anche Fefè De Giorgi, l’allenatore italiano della Polonia, ha diramato l’elenco dei convocati, ma la notizia di questi giorni riguarda Michal Winiarski, che ha annunciato il ritiro – a soli 33 anni – causa i continui problemi alla schiena.

Questi i convocati di De Giorgi:

Mateusz Bieniek, Rafał Buszek, Fabian Drzyzga, Łukasz Kaczmarek, Karol Kłos, Jakub Kochanowski, Marcin Komenda, Dawid Konarski, Michał Kubiak. Bartosz Kurek, Bartłomiej Lemański, Grzegorz Łomacz, Maciej Muzaj, Piotr Nowakowski, Kacper Piechocki, Artur Szalpuk, Aleksander Śliwka, Wojciech Włodarczyk, Damian Wojtaszek, Andrzej Wrona, Paweł Zatorski.

Infine, anche Igor Kolakovic, allenatore dell’Iran, ha convocato 20 giocatori in vista del primo impegno a Pesaro:

Mir Saeid Marouflakrani, Mohamad Taher Vadi, Farhad Salafzoon, Javad Hosseinabadi, Reza Ghara, Amir Ghafour, Farhad Nazari Afshar, Farhad Ghaemi, Mojtaba Mirzajanpour, Milad Ebadipour, Mohammad Javad Manvinejad, Mohammad Moousavi Eraghi, Adel Gholami, Saman Faezi, Masoud Gholami, Mahdi Marandi, Mostafa Heidari, Pourya Fayazi, Ali Shafei and Mohammad Fallah.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>