Volley A2 playoff: è Trento l’avversaria della myCicero in semifinale

di 

23 aprile 2017

La myCicero deve tornare al Sanbàpolis di Trento (dalla pagina Facebook della Delta Informatica Trentino)

La myCicero deve tornare al Sanbàpolis di Trento (dalla pagina Facebook della Delta Informatica Trentino)

DELTA INFORMATICA TRENTINO – BATTISTELLI 3 – 0

DELTA INFORMATICA TRENTINO: Michieletto, Fondriest 9, Aricò 18, Bogatec ne, Kijakova 7, Zardo (L), Moncada 5, Montesi, Antonucci ne, Bortoli ne, Rebora 13, Coppi 4. All. Iosi; vice Avi.

BATTISTELLI: Vyazovik 4, Tallevi 8, Angelini ne, Battistoni, Giuliodori 2, Saguatti 11, Agostinetto 10, Lanzini (L), Sgherza ne, Boccioletti, Rynk, Moretto 7. All. Marchesi; vice Giulianelli.

ARBITRI: Giardini di Verona e Curto di Gorizia.

PARZIALI: 25-14; 25-22; 25-20 in 84 minuti.

Statistiche di squadra:

TRENTO: Battute 74, errori 6, punti 4. Ricezioni 49, errori 1, positiva 45%, perfetta 24%. Attacchi 117, errori 7, muri subiti 6, punti 40, 34%. Muri fatti 12. Errori avversarie 19.

SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Battute 57, errori 8, punti 1. Ricezioni 68, errori 4, positiva 51%, perfetta 29%. Attacchi 137, errori 7, muri subiti 12, punti 35, 26%. Muri fatti 6. Errori avversarie 14.

PESARO – E’ la Delta Informatica Trentino l’avversaria della myCicero Volley Pesaro nella semifinale per la promozione in serie A1. Le trentine di Ivan Iosi hanno confermato stasera la superiorità evidenziata in gara 2, a San Giovanni in Marignano. La Battistelli esce con onore e saluta una stagione semplicemente fantastica che l’ha vista a un passo dalle prime 5 della serie A2. Applausi!

Soliti sestetti per entrambe le squadre. Trento inizia come aveva chiuso gara 2: scatenata. San Giovanni sembra avere esaurito la carica di gara 1, quando espugnò il Sanbàpolis. Subito 5-0 e la Delta Informatica ha alzato già 3 muri. Sullo slancio, le ragazze di Iosi conquistano vantaggi notevoli. Tra le romagnole segna solo Agostinetto, mentre Saguatti va al cambio di campo ancora all’asciutto. Sul 13-4 quarto punto di Agostinetto, ma in un attimo Trento è a più 10 (17-7) e va a chiudere agevolmente in 25 minuti con 7 muri e 1 ace, contro 2 e 0. Insomma, un parziale a senso unico.

Il servizio di Giuliodori apre il secondo set, con Trento che va subito avanti (2-0) e dà l’impressione di non volersi arrestare: 5-1. Aricò già a quota 8. Segna anche Saguatti. Il capitano romagnolo, che va in battuta, e Agostinetto (presente anche a muro) propiziano un controbreak: 5-7. Con Coppi al servizio la Delta è di nuovo in parità. Ora, però, si vede una Battistelli diversa (7-8), anche se Trento recupera e sorpassa: 10-8. C’è partita: 13-13. A San Giovanni mancano i punti delle centrali (Giuliodori 1 – muro – e Moretto 3), mentre Iosi ne ha 12 da Fondriest (5) e Rebora (7). Però la Battistelli è viva e torna in vantaggio: 14-16 e 16-18. Trento non vuole correre rischi e con Aricò in battuta piazza un break importante: 20-18. Trento vede avvicinarsi il traguardo del 2-0. Entra la fanese Montesi e va in battuta. La Battistelli non molla (21 pari), ma in un attimo è di nuovo più 3 interno: 24-21. Annullata la prima palla set, non la seconda: 25-22 in 29 minuti. La durata racconta che Trento ha dovuto soffrire, ma è a un set dalla semifinale con Pesaro.

San Giovanni parte bene, portandosi sull’1-3, ma ancora una volta subisce il servizio di Rebora (già a 3 ace). Trento sorpassa (4-3) e dopo l’ultima parità della gara (4-4), con Ramona Aricò in battuta infila un 6-0 che rischia di mandare in archivio la gara in netto anticipo. Marchesi s’affida al doppio cambio: Rynk e Tallevi (protagonista di una buona partita (8/18) per Agostinetto e Battistoni. Sotto 13-6, le romagnole sono brave a replicare con un 2-5 esterno. Ancor più brave – sul 19-12 – a rispondere alla fuga delle locali con un bel turno al servizio di Vyazovik (peraltro 3/37 e 8%): 19-16. Trento non si concede ulteriori pause e piazza un 4 a 1 (23-17) che è già una sentenza, che arriva dopo sul 25-20 in 30 minuti. Un 3-0 indiscutibile che porta la Delta Informatica Trentino dove era accreditata a inizio stagione, vissuta tra tanti infortuni. Ora, però, giocherà tranquilla e potrebbe essere molto pericolosa. La myCicero – memore della sconfitta patita nella gara di ritorno della stagione regolare – è avvisata.

Le semifinali: (gara 1 martedì 25 aprile, ore 17; gara 2 domenica 30 aprile, ore 17; eventuale gara 3 giovedì 4 maggio, ore 20,30): myCicero Pesaro – Delta Informatica Trentino Battistelli San Giovanni in Marignano; Sab Grima Legnano – Volley Soverato.

La finale: domenica 7 maggio, ore 17; mercoledì 10 maggio, ore 20,30; eventuale gara 3, sabato 13 maggio, ore 20,30.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>