Filippo Scalbi più forte della sfortuna alla sua prima uscita stagionale a Imola

di 

26 aprile 2017

IMOLA – Come un gladiatore. Filippo Scalbi, pur non in condizioni fisiche ottimali, ha lottato come un leone. Alla prima uscita stagionale nel circuito di Imola, il pilota pesarese durante le prove di giovedì  ha rimediato una rovinosa caduta, riportando danni alla moto Yamaha R6 e guai fisici a se stesso che hanno inevitabilmente condizionato il week-end di gare.
Già sabato nella prima giornata di competizioni, Scalbi in comune accordo con il suo Team Sgm Tecnic di Fano ha deciso di saltare la prima gara del Campionato Italiano di Velocità per precauzione concentrandosi solo sulla prima gara del National Trophy, categoria 600. Purtroppo nonostante il team abbia lavorato duramente per ricondizionare la moto semidistrutta, sono insorti ulteriori problemi tecnici che lo hanno costretto al ritiro. Filippo e il suo gruppo di lavoro però non si sono arresi, risolvendo brillantemente le anomalie, schierandosi regolarmente domenica mattina  per la seconda prova in programma del National Trophy.
FILIPPO SCALBI

FILIPPO SCALBI

Scalbi, fresco diciottenne, è  partito dalla sesta posizione, dando il massimo che poteva esprimere nelle sue difficili condizioni fisiche. Imbottigliato in partenza ha dato luogo a una emozionante battaglia, dove ha dovuto stringere i denti. La caduta di giovedì ha infatti limitato, tra le altre cose, le articolazioni della caviglia sinistra di Filippo che quindi  ha sofferto fisicamente nella fase di cambio delle marcie. Pur bloccato da queste condizioni al limite della sopportazione fisica, Scalbi ha condotto un’ottima prova. Purtroppo nell’ultima staccata è stato beffato. Alla fine ha ottenuto comunque un ottimo quinto posto. Forte di una prestazione matura e di spessore sotto il profilo mentale e fisico, Scalbi ha provato anche a gareggiare nel Civ domenica pomeriggio, pur dovendo partire dalla ventesima posizione, dato che era stato costretto a saltare le qualificazioni. In questa competizione Filippo ha terminato nel gruppo in lotta per la  quattordicesima posizione.

“Sono dispiaciuto per la caduta di giovedì che mi ha compromesso tutto il week-end di gare – commenta così Filippo Scalbi -, ringrazio il mio team per aver lavorato intensamente per rimettermi a posto la moto in breve tempo. Spero di portermi rifare subito già dal prossimo appuntamento di Misano di fine maggio”.
Della stessa idea  il team manager Simone Scarpetti che aggiunge: “Peccato la caduta che ha compromesso tutto il fine settimana. In condizioni normali avevamo tutte le carte per ottenere dei risultati ancora migliori. Ci riscatteremo a Misano tra un mese. Ne sono sicuro”.
In settimana arriverà intanto la nuova moto Yamaha R6 con la quale Filippo proseguirà il campionato. Determinato a dimostrare tutto il suo valore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>