“Un disegno per il biologico”, per l’iniziativa della Girolomoni arrivano 235 elaborati di bambini

di 

27 aprile 2017

Alcuni disegni dei bambini partecipanti all'iniziativa della cooperativa Girolomoni

Alcuni disegni dei bambini partecipanti all’iniziativa della cooperativa Girolomoni

ISOLA DEL PIANO – Sono state scelte le tredici classi protagoniste di “Un disegno per il biologico”, l’iniziativa di Girolomoni® che ha proposto ai giovani alunni degli istituti della provincia di Pesaro e Urbino di interpretare il “paesaggio bio” con i loro disegni. I tredici elaborati vincitori sono frutto del lavoro di ben 235 bambini: ognuno di essi illustrerà la copertina e un mese diverso del calendario 2018 della Cooperativa Girolomoni®, storica realtà nel mondo del biologico italiano.

I bambini hanno lavorato collettivamente alla realizzazione dei disegni: ogni classe infatti ha partecipato con un unico elaborato collettivo frutto dell’estro e della fantasia di tutti i bambini. Le classi vincitrici sono la prima, la seconda e la quarta dell’Istituto Comprensivo di Isola Del Piano; la seconda, la terza e la quinta dell’Istituto di Montefelcino; la quarta B e la quarta C di Lucrezia; la quinta A di Apecchino; la seconda B di Pergola; la quinta di Saltara; la prima A e la quarta A di Mondolfo.

“Ringraziamo tutte le classi che hanno partecipato alla nostra iniziativa, i bambini sono stati tutti bravissimi nell’immaginare un paesaggio naturale e incontaminato legato ai luoghi delle nostre splendide colline – afferma Maria Girolomoni, presidente della Fondazione Girolomoni – è stato difficile scegliere, perché i disegni arrivati sono davvero emozionanti e coinvolgenti. E’ stato per tutti un importante momento di riflessione sull’importanza di intervenire con rispetto sull’ambiente in cui viviamo, sia nel coltivarlo che nell’abitarlo”.

I criteri per la valutazione del concorso hanno tenuto conto sia dell’originalità della tematica che dell’abilità espressa nell’elaborazione grafica. Ogni alunno delle classi vincitrici riceverà un pacco regalo con materiali didattici green e pasta Girolomoni®, che nel mese di maggio sarà consegnato di persona da Maria Girolomoni e da Daniele Garota, socio storico della cooperativa e responsabile della Fattoria Didattica. A partire da gennaio 2018 tutte le opere selezionate, con il nome degli autori, saranno pubblicate anche sulla pagina facebook di Girolomoni® all’inizio di ogni mese.

Gino Girolomoni Cooperativa Agricola
La storia della Gino Girolomoni Cooperativa Agricola® inizia nel 1971, quando Gino Girolomoni, giovane sindaco del comune di Isola del Piano (PU), cominciò a promuovere iniziative volte a valorizzare e sostenere l’antica civiltà contadina. Queste prime esperienze furono alla base della nascita, nel 1977, della Cooperativa Alce Nero, di cui verrà ceduto il marchio circa 25 anni dopo, diventando Montebello®. In seguito alla scomparsa del suo fondatore, avvenuta nel marzo del 2012, il marchio Montebello® cede il passo al marchio Girolomoni®. Con i suoi 100 agricoltori, trentasette dipendenti e con oltre 11,5 milioni di fatturato (anno 2015), la cooperativa Gino Girolomoni ha contribuito in modo sostanziale allo sviluppo del biologico in Italia e rappresenta, oggi, uno dei punti di riferimento più importanti del panorama del biologico del nostro Paese.

Fondazione Girolomoni
La Fondazione culturale che oggi prende il nome dal suo fondatore, Gino Girolomoni, è stata fondata nel 1996 con il nome di Fondazione Alce Nero. Il suo scopo primario è la conservazione e l’archiviazione degli scritti, dei documenti e del patrimonio librario lasciati da Gino Girolomoni, nonché la divulgazione del suo pensiero, la prosecuzione degli eventi culturali da lui avviati e la valorizzazione dei luoghi in cui la vita e il paesaggio agrario, grazie a lui e alla moglie Tullia Romani, hanno ritrovato significato e potenzialità economiche. La Fondazione trova sede presso il Monastero di Montebello, tra Urbino e Isola del Piano nella provincia di Pesaro e Urbino.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>