Volley, Bellano riparte dalla serie A2 e passa al Club Italia. Si va davvero a un torneo a 20 squadre e 2 gironi?

di 

28 aprile 2017

Massimo Bellano ha salutato la splendida Lardini che ha condotto a una stagione indimenticabile

Massimo Bellano ha salutato la splendida Lardini che ha condotto a una stagione indimenticabile

PESARO – Le bocce girano ancora, i campionati sono in corso, ma arrivano le prime notizie sul futuro della serie A1 ma anche della serie A2. In verità, della serie A2 ci sarà molto da parlare anche in funzione della formula, che continuo a considerare strampalata, che vorrebbe un campionato a 20 squadre divise in 2 gironi da 10, copia e incolla dell’A2 maschile che a qualcuno sarebbe piaciuta e ad altri no.

Mi chiedo, e vi chiedo, che significato ha una formula che impedisce a due squadre marchigiane (GoldenPlast Potenza Picena e Videx Grottazzolina) di giocare nello stesso girone e quindi di contenere le spese di trasferta.

Ci sarà tempo per riflettere, anche se la formula della serie B1 femminile che prevede 8 promozioni (4 dirette e altrettante con i playoff) conduce al torneo a 20 squadre, anche se poi si dovrà verificare chi, tra chi sarà ancora in A2 e le neo promosse, riuscirà a iscriversi. L’augurio personale è che, a prescindere dalla formula, ci sia la possibilità di ripescare una società sana qual è la Lpm Mondovì.

Detto questo, il discorso più importante di oggi riguarda Massimo Bellano, che, dopo avere vinto campionato di A2 e Coppa Italia, ha salutato Filottrano e la Lardini per passare al Club Italia che disputerà proprio la serie A2 e lo farò con una squadra giovanissima, visto che tutte le protagoniste della stagione appena conclusa saluteranno il Centro Pavesi. Un incarico prestigioso, nessun dubbio, con il compito di fare crescere i nuovi talenti della pallavolo femminile italiana, le eredi di Paola Egonu, che viene data sempre più vicina a Novara, a meno di clamorose offerte dall’estero, e compagne. Dall’estero, in particolare dalla Turchia, è annunciato il ritorno dei tecnici italiani. Barbolini viene dato proprio sulla panchina novarese, anche se ci piacerebbe capire come lo spiegheranno di dirigenti piemontesi se coach Fenoglio dovesse arrivare almeno in finale. Poiché parte da 1-0 qualche possibilità non gli manca. Si racconta che sarebbe di ritorno anche Marcello Abbondanza, oggi alla guida del Fenerbahce Istanbul, assai deluso dalla mancata qualificazione alle Final four di Treviso, vinte da Giovanni Guidetti e della sua Vakifbank.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>