La Pesaro Rugby saluta la serie A con un’ininfluente sconfitta a Prato

di 

30 aprile 2017

PESARO – La Paspa Pesaro Rugby si congeda con onore dal suo primo storico campionato di serie A. Nell’epilogo di Prato arriva una sconfitta (la 16esima stagionale) ma non si scalfisce la gagliarda voglia di lottare che non è mai latitata anche in casa dei Cavalieri Prato Sesto. Unione toscana che, dalla prima alla decima domenica, si è confermata stabilmente al vertice della Poule Retrocessione.

Finisce 27-14 in una Prato apparecchiata a festa per la salvezza anticipata ottenuta dai toscani. Il match ha detto però di una Pesaro che ha ribattuto colpo su colpo ai tentativi di fuga dei toscani. Che partono forte con la meta di Nannini celebrato per la sua ultima partita in carriera (vedi foto allegata). La repentina replica di Spinelli e la trasformazione di Micheli lasciano però il match in equilibrio sul 7-7 prima di un intervallo in cui i padroni di casa puniscono la fallosità pesarese con i calci di punizione di Pulin che archiviano la frazione sul 13-7.

Nel secondo tempo Alan Edmond dà il giusto spazio a chi si è allenato duramente giocando meno: ci sono così gli esordi in serie A di Babbi e Pierangeli. C’è spazio per Sanchioni, Cecconi e si rivede in campo Galdelli. La squadra di Pratichetti affonda con due mete sul 27-7 e a Martinelli spetta l’onore dell’ultima meta in serie A della Pesaro Rugby trasformata da Micheli per il 27-14 finale.

La meta di Nannini della Prato Sesto contro la Pesaro Rugby (Foto tratta dal Facebook Cavalieri Union Prato Sesto)

La meta di Nannini della Prato Sesto contro la Pesaro Rugby (Foto tratta dal Facebook Cavalieri Union Prato Sesto)

La Paspa Pesaro Rugby conclude la sua avventura con 11 punti in Poule Retrocessione che seguono i 9 punti totalizzati nella prima fase della serie A per un ruolino complessivo di tre vittorie, un pareggio e sedici sconfitte. Assieme a Pesaro retrocede in serie B l’Unione Rugby Capitolina che perde lo scontro decisivo con Gran Sasso. Gli abruzzesi festeggiano la permanenza in serie A al pari di Noceto vittorioso a Genova.

 

Cavalieri Union Prato Sesto  – Paspa Pesaro Rugby 27 – 14 (primo tempo 13-7)

Marcatori: 1°.t.  9’ m. Nannini tr Paulin, 22’ m. Spinelli tr. Micheli , 33’ c.p. Pulin, 37’ c.p. Paulin; 2°t: 42’ m. Randelli tr. Paulin, 53’ m.Campani tr. Paulin, 78’ m. Martinelli tr. Micheli.

Cavalieri Union Prato Sesto: Bartali, Torri, Bertè, Randelli, Filippini (63’ Noviro), Lunardi, Della Ratta, Paulin (69’ Palmiotto), Reali (56’ Fabbri), Escalante, Parri (63’ Bottari), Calamai (59’ Gianassi), Ciaramelletti (47’ Tangredi), Campani (53’ D’apice), Nannini F. (52’ Borsi). Allenatore Pratichetti

Pesaro: Piccioli, Panzieri(47’ Babbi), Incarbone, Spinelli, Jaohauri (41’ Nardini), Micheli, Martinelli, Benelli (47’ Sanchioni)), Del Bianco, Antonelli, Battisti (47’ Cecconi), Campagnolo, Pozzi, Fagnani (70’ Pierangeli), Solari (61’ Galdelli). Allenatore Edmond

Arbitro: Toneatto di Udine

Cartellini: 19’ giallo a Parri, 37’ giallo a Campagnolo, 40’ giallo a Escalante

 

Risultati 10’ giornata Poule Retrocessione:

Cavalieri Union Prato Sesto – Paspa Pesaro Rugby 27-14

Cus Genova – Rugby Noceto 7-15

Unione R. Capitolina – Gran Sasso 14-17

 

Classifica finale: Cavalieri Prato Sesto 32, Gran Sasso 28, Cus Genova 27, Noceto 26, Unione R. Capitolina 20, Paspa Pesaro Rugby 11

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>