Consultinvest salva: il nostro pagellone del roster 2016/17. Parte 1

di 

3 maggio 2017

PESARO – Anche se manca ancora una partita, non sarà l’ininfluente match di domenica prossima a Capo d’Orlando, a spostare i nostri giudizi sull’annata della Consultinvest, che domenica ha raggiunto l’agognata salvezza, battendo la capolista Milano e, come da tradizione, è arrivato dunque il momento del famigerato pagellone di Pu24.it sull’annata che si sta per concludere, solita stagione double face, con una partenza lenta e un squadra destinata alla retrocessione fino all’arrivo di Clarke e Hazell, che insieme alla promozione ad head coach di Spiro Leka, sono stati gli uomini decisivi per non finire all’ultimo posto.

Per ogni giocatore vi forniremo le sue statistiche, il nostro giudizio sintetico, quante sono le possibilità di rivederlo in maglia Vuelle e soprattutto, se merita o no di rimanere alla Consultinvest, in una stagione 2017-18 che potrebbe essere quella del definitivo rilancio, a patto di trovare uomini e risorse per ripartire fin da quest’estate, nel migliore dei modi.

In rigoroso ordine numerico:

Jeremy Hazell: (10 partite, 10.2 punti, 30,2% da 3, 83% dalla lunetta) Arrivato a marzo al posto di Brandon Fields, dopo tre giornate c’era già chi chiedeva alla Vuelle di ritornare sui propri passi, dato che il rendimento iniziale di Hazell è stato deficitario, con quel tiro da tre che proprio non voleva saperne di entrare e un atteggiamento fuori dal parquet, tutt’altro che da atleta. Poi è arrivato il ritiro di Borgo Pace e da quel momento abbiamo rivisto l’Hazell di Bologna, quello che si prende le sue responsabilità, mettendo dentro canestri che i compagni non sono in grado di realizzare, finendo per essere uno dei principali artefici della salvezza, grazie ai 21 punti di media tenuti nelle ultime tre partite.

Si merita la riconferma? Più no che sì.

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest? 10%. Non è un giocatore su cui puoi fare affidamento e costruirci intorno una squadra e soprattutto, allenarlo per 30 giornate, sarebbe un compito gravoso per qualsiasi allenatore, ce lo ricorderemo per le vittorie che ci ha fatto ottenere – Brindisi e Milano – e per tutto quello che ha combinato nei locali della riviera romagnola.

Voto finale di Pu24: 6.5

 

Brandon Fields: (19 partite, 10.2 punti, 19% da 3, 2,5 assist) Una guardia tutta penetrazione e niente tiro, utile in determinate situazioni tattiche, meno quando gli si chiedeva di essere protagonista, dato che tendeva a sparire nell’ultimo quarto. Non è stato un vero e proprio acquisto sbagliato, ma alla Vuelle serviva fin da subito, un altro tipo di esterno e andava tagliato con qualche giornata d’anticipo. Attualmente gioca, con alterne fortune, nel campionato ucraino.

Voto finale di Pu24: 5

 

Giulio Gazzotti: (29 partite, 1.9 punti, 1,5 rimbalzi, 36% da 2) Ha faticato più del previsto nel suo secondo anno in maglia Vuelle, non che nel primo avesse fatto faville, ma ci aspettavamo qualche piccolo miglioramento, nella stagione che lo ha visto assumersi il delicato compito di capitano della squadra. Invece nella lotta sotto canestro non è mai stato un fattore, venendo regolarmente battuto nei confronti diretti, finendo così per allontanarsi sempre di più dall’area, fidandosi troppi di un tiro da tre che non è mai stato una sentenza.

Si merita la riconferma? No.

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest? 50% I lunghi italiani sono rari come un posto libero a Ferragosto sottomonte, soprattutto quelli capaci di tenere il parquet con efficacia e, anche per questo, un suo eventuale rinnovo potrebbe essere preso in considerazione, ma il buon Gazzotti ci sembra più adatto a disputare il campionato di serie A2, dove la sua voglia di darsi da fare, potrebbe fare quella differenza che non è più in grado di fare nella massima serie.

Voto finale di Pu24: 5

 

Marcus Thornton

Marcus Thornton

Marcus Thornton: (29 partite, 13.4 punti, 34% da 3, 1.9 assist) Ha vissuto tutto l’anno con la convinzione di essere un playmaker o meglio di poterlo diventare, come gli chiedevano dagli States, quei Boston Celtics che ne detengono i diritti Nba, ma non è assolutamente un regista. Chiarito l’equivoco, rimangono le sue indubbie qualità tecniche, con quel ball handling spacca caviglie e la capacità di prendersi un arresto e tiro in qualsiasi momento, ma non sempre è riuscito ad ergersi protagonista come da aspettative estive.

Si merita la riconferma?

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest? 50% In estate proverà a conquistare un posto tra i quindici disponibili in canotta biancoverde – leggi Boston Celtics – se non dovesse riuscirci, ha in mano l’opzione per ritornare alla Vuelle, che lo terrebbe volentieri, soprattutto se al suo fianco ci fosse un vero playmaker.

Voto finale di Pu24: 7

 

Simas Jasaitis: (28 partite, 5.6 punti, 42% da 3, 70% ai liberi) Il suo arrivo aveva fatto pronunciare ai dirigenti biancorossi la famosa frase sull’alzata d’asticella, ma purtroppo il lituano non è mai riuscito a dare il suo contributo, complice un inizio di stagione condizionato dall’operazione dello scorso giugno – ernia cervicale – dalla quale si è ripreso pienamente solo all’inizio del 2017, ma anche quando ha ritrovato una condizione fisica accettabile, non ha più avuto lo smalto dei tempi belli, quelli che ci avevano illuso e fatto sperare di aver trovato un giocatore esperto, in grado di farsi valere nei finali infuocati.

Si merita la riconferma? No

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest? 0% Al momento di effettuare il bonifico del suo stipendio mensile, in casa Vuelle masticavano bocconi amari, perché il rapporto qualità/prezzo è stato completamente deficitario, ma anche se chiedesse la metà dei soldi incassati quest’anno, non meriterebbe di rimanere dalle nostre parti, perché a 35 anni, si è lasciato la parte migliore della carriera alla spalle.

Voto di Pu24: 4

Rotnei Clarke

Rotnei Clarke

Rotnei Clarke: (7 partite, 20.3 punti, 46% da 3, 96% ai liberi) Il vero motivo per cui l’anno prossimo si giocherà ancora in serie A. In meno di due mesi si è fatto amare da tutti, tifosi e compagni, per la serietà mostrata fuori e dentro il campo e per le indubbie qualità tecniche espresse sul parquet, con quel tiro da tre veloce ed affidabile, una precisione dalla lunetta da manuale e la capacità di rimanere concentrato per quaranta minuti o quasi – 36 minuti medi di utilizzo – poi si può discutere se sia un vero playmaker e se con quel fisico non proprio da lottatore, sia in grado di reggere in fase difensiva, ma serietà e tecnica sono due doti fondamentali a qualsiasi latitudine.

Si merita la riconferma? Assolutamente sì

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest) 50% Anche lui proverà a conquistare un posto in Nba nelle prossime Summer League, ma l’Europa ci sembra un campionato più adatto alle sue caratteristiche e, se ci fosse già un progetto per la prossima stagione, una sua firma sul contratto che lo legherebbe alla Vuelle 2017-18, sarebbe un ottimo punto di partenza per il futuro.

Voto finale di Pu24: 8.5

 

MARCO CERON (5.6 punti, 32,9% DA 3, 68.8% ai liberi) Annata difficile per la guardia di origine veneta, che non è quasi mai riuscito ad incidere sulle partite, vedendosi anche scendere il minutaggio (17,2) rispetto alla stagione precedente. Il tiro da tre, come sempre, è la sua arma migliore, ma non è stato una sentenza, con troppe triple fallite nei momenti topici e le sole 46 conclusioni da due tentate in tutto il campionato, testimoniano le sue difficoltà nel prendersi tiri alternativi alle triple.

Si merita la riconferma? Più si che no

Possibilità di rivederlo in maglia Consultinvest? 90% E’ l’unico che ha già in tasca il contratto per la prossima stagione e non dovrebbero esserci troppi problemi per rivederlo in maglia Vuelle anche il prossimo ottobre, rimane un discreto cambio uscendo dalla panchina, settimo/ottavo uomo se Pesaro deciderà di ritornare alla formula del 5+5 come dichiarato dal presidente Costa, anche se dovrebbe essere più continuo per essere veramente utile alla causa

Voto finale di pu24: 5,5

 

Appuntamento a domani, con la seconda ed ultima parte del pagellone di Pu24.it sulla Consultinvest 2016-17.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>