Una ginnastica “tutta per lei”. La rubrica settimanale della sessuologa de.Sidera

di 

3 maggio 2017

d.ssa Arianna Finocchi*

Sappiamo bene che l’organo genitale di ogni donna reagisce alla stimolazione sessuale alla stessa maniera, i cambiamenti sono piuttosto evidenti (per chi li ha voluti ascoltare e osservare): calore, gonfiore, lubrificazione, erezione della clitoride, allungamento, ampliamento. La lubrificazione avviene per effetto della congestione del sangue che si addensa alle pareti e si ha il conseguente secreto di muco.
ama-il-tuo-pavimento-pelvicoL’eccitazione trasforma lo spazio interno da chiuso e asciutto in uno spazio aperto e morbido.
Però…c’è un però!! Non si pensi che questo processo sia sempre facile e non abbia bisogno di essere stimolato, accompagnato, al fine di una buona riuscita con il passare del tempo; non si pensi che non ci si debba prendere cura dei muscoli della propria vagina. I muscoli del perineo che avvolgono la vagina sono muscoli volontari, che hanno bisogno di esercizio come qualsiasi altro muscolo; esercitandoli si accresce il tono, la flessibilità e si aumenta la circolazione del sangue verso il muscolo: e allora via ad  una “palestra tutta per lei”.
Più questi muscoli vengono esercitati, più si svilupperà sensibilità e si avrà esperienza di un piacere più intenso. Lo stato della vagina può essere ottimo se essa è tonica, un po’ meno se ipotonica o ipertonica. L’area genitale va stimolata per ottenere molti vantaggi, da quelli riguardanti il piacere sessuale a quelli che pertengono la sfera della gravidanza, della salute e dell’igiene genitale in generale.
Tutte le donne possono fare degli esercizi per mantenere in buona forma la propria vagina, per sentirsi bene e ottenere vantaggi su molti piani. Quando la vagina è ipotonica è quasi anestetizzata, passiva, immobile e gli esercizi pelvici saranno molto utili per donarle nuovo vigore. Quando è invece ipertonica è rigida, contratta, renderà difficile o impossibile la penetrazione, in questo caso, i muscoli pelvici avranno bisogno di essere allentati ed elasticizzati.
Innanzi tutto, la cosa principale da sapere è che è fondamentale una prima fase di conoscenza, ci si deve prendere del tempo per osservare bene la vagina, magari ponendosi di fronte ad uno specchio, guardarla, osservarla e delicatamente toccarne le parti. Si può, con un olio emolliente, possibilmente naturale, massaggiare lentamente tutta la zona, abituandosi al contatto, prestando attenzione alle sensazioni che si provano.
Uno dei primi ginecologi che trattò l’incontinenza femminile, il Dottor Arnold Kegel, si accorse che con gli esercizi di riabilitazione del pavimento pelvico, le donne miglioravano non solo la loro resistenza nel contenere l’urina, ma anche la propria sessualità. Ci sono diversi esercizi da poter fare per aiutare i muscoli pelvici e perineali ad acquisire la giusta tonicità, per vivere più serenamente e intensamente la sessualità e non solo, perché gli esercizi di Kegel per le donne sono utili per rinforzare i muscoli che compongono il pavimento pelvico, collocato alla base della cavità pelvica/addominale e deputato a sostenere l’uretra, la vescica, l’intestino e l’utero.
Il modo migliore per esercitarsi è contrarre i muscoli e poi rilassarli, ripetendo questa sequenza più volte nell’arco della giornata; i muscoli che vanno esercitati sono quelli perineali e occorre fare attenzione a non contrarre quelli dell’addome, dei glutei e delle gambe. Gli esercizi possono essere fatti ovunque e in qualsiasi momento perché non si da certo nell’occhio, ma se ci si vuole veramente rendere conto di cosa accade e quali sono i muscoli che si muovono, ci si può stendere e inserire un dito all’interno della vagina, si imparerà cosi a muovere i muscoli giusti, quelli che si vogliono allenare.
riabilitazione-pavimento-pelvico-e1458744031252Prima di cimentarsi nell’allenamento vero e proprio, è fondamentale individuare con esattezza i muscoli interessati. Allo scopo, si consiglia di interrompere volontariamente il flusso di urina durante la minzione: quelli che si contraggono sono i muscoli del pavimento pelvico. (Non è bene fermare il flusso di urina come esercizio quotidiano; eseguire la routine durante la minzione potrebbe in effetti sortire l’effetto opposto, indebolendo il muscolo). Identificati i muscoli, è preferibile svuotare completamente la vescica. Fatto anche questo, non resta che cominciare con gli esercizi, partendo dalle prime mosse base. Contrarre i muscoli del pavimento pelvico per circa cinque secondi, per poi rilassarli. Il giorno successivo, si possono provare le prime ripetizioni: cinque o dieci, intervallate da cinque secondi di rilassamento, una volta al giorno. Presa la confidenza necessaria con la tecnica, si possono progressivamente aumentare la frequenza e le ripetizioni, fino a tre sessioni giornaliere (mattino, pomeriggio e sera) da dieci ripetizioni ciascuna. Un modo per mantenere i muscoli rilassati è posizionare una mano sulla pancia per assicurarsi che anche la zona dell’addome sia rilassata. Se si prova dolore alla schiena o all’addome dopo aver completato il tuo gruppo di esercizi Kegel, significa che non si sta lavorando correttamente. Alcune donne li fanno mentre guidano, leggono, guardano la tv, parlano con qualcuno al telefono o sono sedute al pc. Con l’esperienza, si imparerà a eseguirli stando in piedi e farli ovunque ci si trova, potendoli inserire nella routine quotidiana.
E allora su, donne, prendetevi cura della vostra vagina….provate questa palestra, senza sudare, senza dovervi assentare ne dal lavoro ne dai mille impegni che avete, e vi accorgerete, se vi allenate bene, dei vantaggi sanitari e delle percezioni diverse all’interno della vostra vita sessuale.

*Psicologa, Psicoterapeuta, Sessuologa

de.Sidera, chi siamo:

L’associazione di psicologia e sessuologia “de.Sidera” vuole essere uno spazio culturale di discussione di tematiche psico-sessuologiche, un momento per riflettere sulla propria sessualità, per rendersi consapevoli che il piacere, in ogni ambito, è accessibile, basta volerlo.

L’associazione “de.Sidera” è formata da psicologhe e sessuologhe e si occupa inoltre di servizi alla persona attraverso consulenze all’individuo, alla famiglia e alla coppia e fornisce servizi di consulenze ai professionisti.

Siamo a Fermignano e potete seguirci su:
www.desidera.psico@wordpress.it
www.facebook.com/desiderando
oppure contattarci su
mail desidera.info@gmail.

Dott.ssa Giorgia Giacani 329 4557556
Dott.ssa Arianna Finocchi 340 3175129

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>