Consultinvest a Capo d’Orlando per l’epilogo più spensierato. A breve il rinnovo delle cariche societarie

di 

5 maggio 2017

PESARO – 29 luglio 2016, la Legabasket ufficializza il calendario per la stagione 2016-17 e, vuoi per abitudine o scaramanzia, l’occhio cade subito sull’ultima giornata, che per la Vuelle sarebbe stata in trasferta questa volta, nella lontana Sicilia, contro una squadra che si pensava potesse essere una diretta concorrente per la salvezza, palesando scenari da spareggio all’ultima spiaggia. Invece fortunatamente, le cose sono andate diversamente, con Capo d’Orlando che ha disputato una grande stagione ed è ancora in corsa per un posto tra le prime otto e Pesaro che, grazie alla vittoria ottenuta contro Milano, si è salvata con una giornata d’anticipo.

E’ una partita così che interessa più i siciliani, reduci comunque da sei sconfitte consecutive, che li hanno fatti scivolare dal quarto, all’attuale nono posto, appaiati a quota 28 punti a Pistoia e Brindisi, ma la Betaland, per approdare ai playoff, deve vincere e sperare che una delle altre due contendenti perda, altrimenti la classifica avulsa li condannerebbe a concludere qui la stagione.

Siamo arrivati così alla fine di questa lunga cavalcata, iniziata sette mesi fa con la convincente vittoria casalinga contro Brescia – successo che forse ci aveva illuso sulle reali potenzialità biancorosse – e finita con l’invasione di campo festosa dei settemila dell’Adriatic Arena domenica scorsa, quando la tripla scagliata dal cremonese Turner sulla sirena a Varese è finita sul ferro, condannando così la Vanoli alla retrocessione, mentre alla Torraccia, la tripla di Hazell colpiva il tabellone e due volte il ferro, prima di finire in fondo alla retina, perché è chiaro che ci vuole anche fortuna, nella vita come nello sport, la stessa fortuna che ha di fatto evitato che i giocatori biancorossi subissero infortuni gravi, anche se il buon lavoro svolto da Venerandi è sicuramente servito a salvaguardare la muscolatura dei giocatori pesaresi.

Si affrontano i due peggiori attacchi del campionato, ma la trentesima giornata è sempre particolare e aspettiamoci una partita dall’alto punteggio, con gli attacchi che avranno la meglio sulle difese, con qualche protagonista anche inatteso, proveniente magari dalla panchina.

Consultinvest FestaNon ci sarà la diretta televisiva, con quel contratto firmato dalla Legabasket con la Rai, che impedisce la trasmissione live delle trasferte in caso di contemporaneità e, dovendosi giocare gli ultimi due turni nello stesso orario, i tifosi della pallacanestro italiana – ancora una volta – non potranno seguire la loro squadra, con buona pace degli sponsor e delle aziende che investono i loro soldi negli spot televisivi durante la partita, difficile compiere dei passi in avanti, se si continuano a segnare solo autogol.

 

LA PARTITA DELLA SETTIMANA

BETALAND CAPO D’ORLANDO (28 PUNTI) – CONSULTINVEST PESARO (20 PUNTI)

DOMENICA 7 MAGGIO – ORE 20.45 – PALAFANTOZZI DI CAPO D’ORLANDO

Niente diretta televisiva – diretta radiofonica in streaming sul sito radiocitta.it e diretta online sul sito Legabasket.it

 

L’AVVERSARIA DELLA SETTIMANA

Difficile capire i motivi della crisi siciliana di queste ultime giornate, perché il nucleo è lo stesso che aveva consentito alla Betaland di partecipare alle Final Eight di coppa Italia e di salire fino al quarto posto, ma evidentemente qualcosa si è inceppato nel meccanismo della squadra di coach Di Carlo, che può contare su un gruppo composto da veteranissimi come Drake Diener e Sandro Nicevic e da giovani molto promettenti, a partire dal 23enne playmaker montenegrino Nikola Ivanovic, che non avrà la classe del suo predecessore Bruno Fitipaldo, ma che ha il necessario fosforo per dirigere i compagni, con la guardia polacca Kikowski che ha preso il posto in quintetto dell’infortunato Dominique Archie, operato al menisco 20 giorni fa, ma che potrebbe essere utilizzato domenica per qualche minuto. Sotto canestro saranno il serbo Topic e il croato Delas a presidiare l’area colorata, con Antonio Iannuzzi a garantire punti e rimbalzi partendo da una panchina che può contare anche sul playmaker Tommaso Laquintana, sul lettone Berzins e sul rientrante Mario Ihring, per una Betaland che proverà a regalare ai suoi tifosi un meritato acceso ai playoff.

IL DUELLO CHIAVE

Jeremy Hazell vs Pawel Kikowski: Giocare con la testa leggera, potrebbe scatenare l’imprevedibilità di Hazell, che si troverà di fronte un avversario comunque ostico, dato che Kikowski è dotato di un buon tiro da fuori ed ha le necessarie doti fisiche per produrre punti anche in entrata.

IL MOMENTO DELLA SQUADRA

Nell’ultimo mese abbiamo parlato spesso di motivazioni, quelle che potrebbero mancare alle formazioni che non hanno più niente da chiedere al campionato e che invece muovono le squadre che debbono ancora raggiungere il loro obiettivo, qualunque esso sia. E l’obiettivo massimo della Consultinvest è il tredicesimo posto, raggiungibile in caso di vittoria in terra siciliana e di una duplice sconfitta di Caserta – in casa con Sassari – e Cantù, impegnata a Milano, mentre la Betaland sa che per agguantare i playoff, deve vincere contro Pesaro, anche se i due punti non gli garantirebbero l’ottavo posto, né in caso di un arrivo a tre (con Pistoia a Brindisi), né in caso di un arrivo a pari punti con l’Enel, causa differenza canestri sfavorevole, col calendario che vede i toscani impegnati nello spareggio con Brescia e i pugliesi che andranno a far visita ad una Venezia già sicura del secondo posto.

Si parlava di motivazioni, quelle che non ha certamente più Jarrod Jones, impegnato in settimana a fare il turista in giro per il mondo, con tanto di fotografie postate su Instagram, in attesa di poter firmare lunedì prossimo un contratto da 5000 dollari a partita con una squadra del campionato cinese e senza Jones, ci sarà l’occasione per Gazzotti e Zavackas di riprendersi quel minutaggio perso sotto la guida di Spiro Leka e per gli esterni di prendersi un numero maggiori di conclusioni, dato che Jones è il giocatore che si è preso il maggior numero di tiri dell’intero campionato – quasi 16 di media – statistiche che gli potrebbero anche aprire la strada verso il titolo di Mvp stagionale.

E’ d’obbligo in ogni caso, onorare al meglio quest’ultima giornata, di un campionato che venerdì prossimo si appresta a vivere il suo momento più emozionante, con l’inizio dei playoff e il tentativo delle altre sette invitate al ballo, di spodestare Milano dal suo trono, mentre da lunedì per la Vuelle, inizierà ufficiosamente la stagione 2017-18, che speriamo possa essere migliore di quella che sta per concludersi, anche se ormai ci siamo abituati a soffrire fino all’ultima – o penultima – giornata.

LA TRENTESIMA GIORNATA IN PILLOLE

Tifo VuelleQuattro squadre a giocarsi gli ultimi due posti per l’accesso ai playoff, con lo scontro diretto tra Pistoia e Brescia che farà da spartiacque, dato che i toscani in caso di successo, sono sicuramente dentro le prime otto, stessa situazione di Brindisi, attesa dalla trasferta di Venezia, con l’Umana già sicura del suo secondo posto, mentre Avellino, a sua volta certa della terza posizione, sarà impegnata nella delicata trasferta di Trento. Poco importanti ai fini della classifica, i match tra la capolista Milano e Cantù e tra Torino e Varese, entrambe fuori dalla corsa playoff, mentre Reggio Emilia proverà a risalire la classifica battendo a domicilio una Cremona ormai retrocessa e Sassari proverà a consolidare il suo quarto posto, sbancando il parquet di una Pasta Reggia Caserta già salva da tre settimane.

UN PO’ DI NUMERI:

Statistiche individuali:

Jarrod Jones: primo nella valutazione, nei rimbalzi difensivi e nei tiri da due tentati, secondo nei punti realizzati, nei rimbalzi totali e nei minuti giocati, settimo nei falli subiti, ottavo nei rimbalzi offensivi.

Landry Nnoko: Settimo nei rimbalzi offensivi, nono in quelli difensivi e totali.

Statistiche di squadra:

Pesaro: Ultima nella valutazione, nei rimbalzi offensivi e nella valutazione, penultima nei punti realizzati.

Il comunicato societario di questa mattina:

Il Cda della Victoria Libertas si è riunito ieri per tracciare un primo bilancio della stagione e per attivare le procedure necessarie per l’ iscrizione della squadra al prossimo campionato.

Il presidente Amadori convocherà nei prossimi giorni l’assemblea del Consorzio per il rinnovo delle cariche all’ interno della Vuelle e per mettere a punto le strategie per il futuro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>