Domani sera Ravenna tira le orecchie a Tacconi

di 

19 maggio 2017

Stefano Tacconi e Luce Caponegro

Stefano Tacconi e Luce Caponegro

RAVENNA – Al “Benelli” di Ravenna partita benefica con le “vecchie glorie” del calcio per il 60esimo compleanno dell’ex portiere di Juventus e Nazionale. Poi cena di gala al Pepita e taglio della torta al Pineta. Sabato si pranza sulla spiaggia del Papeete e in serata “apericena” al Caino.

Questa sera (fischio d’inizio alle ore 20), sull’erba dello stadio “Bruno Benelli” di Ravenna, per l’evento benefico “Buon compleanno Stefano”, scenderanno in campo le rappresentative dei “Tacconi & Friends” (gli amici dell’ex numero uno di Juventus e Italia) e del Club Italia Master, che riunisce gli ex calciatori che, almeno una volta in carriera, hanno vestito la maglia della nazionale italiana.

Il “pretesto” della rimpatriata bianconera è il 60° compleanno di Stefano Tacconi, storico portiere della Juventus e della Nazionale, unico estremo difensore al mondo capace di vincere, tra gli anni ’80 e ’90, tutte le tre competizioni europee: Coppa Uefa, Coppa delle Coppe e Coppa dei Campioni.

L’evento, organizzato dall’Ale Piva Production di Milano Marittima con il patrocinio dei comuni di Cervia e Ravenna, oltre a rappresentare un formidabile momento di “amarcord”, avrà una nobilissima finalità benefica: parte dell’incasso, infatti, sarà devoluto a favore dei terremotati dei comuni di Amatrice, Norcia, Montegallo e Arquata del Tronto che saranno rappresentati, sugli spalti, dai rispettivi sindaci. Per questo, nei giorni scorsi, si sono levati gli appelli dei sindaci del ravennate, speranzosi di vedere un “Benelli” esaurito in ogni ordine di posto.

Al termine della partita, tutti i calciatori si ritroveranno per una cena di gala al “Pepita” di Milano Marittima, ospiti di Ettore Cabrini. Il taglio della torta per i 60 anni di Tacconi, invece, è in programma al Pineta Disco. Il sabato successivo il pranzo è fissato al Papeete Beach, mentre in serata “apericena” conclusivo al Caino offerto da Federica Mazzavillani.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>