Playout Lega Pro, il Fano pareggia 1-1 a Forlì: al Mancini basterà un pari

di 

22 maggio 2017

I tifosi del Fano a Forlì

I tifosi del Fano a Forlì

FORLI’ – AJ FANO 1-1
FORLI’
 (3-5-1-1): Turrin; Conson, Cammaroto, Carini; Tonelli (30′ st Sereni), Alimi, Capellupo, Spinosa (47′ st Ferretti), Tentoni; Capellini (24′ st Bardelloni); Ponsat. A disp. Semprini, Franchetti, Baschirotto, Piccoli, Parigi, Vesi, Martina Rini, Succi. All.: Gadda
AJ FANO (4-3-1-2): Menegatti; Lanini, Ferrani, Zullo, Taino (1′ st Zigrossi); Gualdi (22′ st Carotti), Bellemo, Schiavini; Gabbianelli; Germinale, Melandri (30′ st Fioretti). A disp. Andrenacci, Ashong, Torta, Cazzola, Filippini, Borrelli, Cocuzza, Capezzani, Camilloni. All. Cuttone
ARBITRO: Amoroso di Paola
RETI: 22′ pt Alimi, 42′ pt Gualdi
NOTE: spettatori 1.400 circa (600 da Fano); ammoniti Lanini, Carini, Germinale; angoli 6-2, recupero 1+6

FORLI’ – Prezioso pari dell’Alma Juventus Fano nell’andata dei playout di Lega Pro. Un risultato, l’1-1 maturato sul campo del Forlì, preso d’assalto da circa 600 tifosi granata, che permette ai ragazzi di Agatino Cuttone di avere a disposizione, domenica prossima, due risultati su tre.

Ritmi bassi, vuoi per la posta in palio, vuoi per i primi caldi stagionali. Il primo tiro di giornata è di Gabbianelli, ma Turrin para facilmente. Sul fronte opposto lo spiovente di Tonelli non viene impattato di testa da Alimi. Poi, però, lo stesso Alimi trafigge Menegatti con un potente tiro che passa tra un nugolo di gambe e s’insacca. Il Fano rischia lo 0-2 ma Ferrani allontana la palla messa in mezzo da Capellini e poi Menegatti para il destro di Spinosa. Passata la paura, i granata riordinano le idee, trovando il pari al minuto 42. A siglarlo Gualdi, con un perfetto stacco aereo su corner battuto da Gabbianelli.

Nella ripresa Menegatti salva subito su Ponsat. Risposta Melandri, il grande ex di giornata, che costringe Turrin alla parata coi piedi. Il Forlì preme ma il Fano tiene anche giocando per l’ultimo quarto d’ora con l’uomo un uomo in meno di fatto, perché Zullo chiude zoppicante a cambi già completati. Strepitoso all’87’ Menegatti su Ponsat smarcato da Bardelloni, quindi Sereni alza la mira da buona posizione prima del triplice fischio che rimanda tutto a domenica prossima.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>