“Una merenda in cantina”: imperdibile manifestazione enologica

di 

25 maggio 2017

MONTEMONTANARO DI MONTEFELCINO – In occasione della Manifestazione Cantine Aperte, L’azienda Gabriele Pagliari di Montentanaro organizza per domenica 28 maggio “Una merenda in cantina”. Per l’occasione saranno presentate le nuove annate dei vini prodotti e la nuova etichetta del Bianchello del Metauro DOC “Contessa Costanza”.

Torna La merenda in cantina tra filari della Cantina Gabriele Pagliari. Domenica 28 maggio, dalle ore 16.00 in occasione della manifestazione dedicata alla cultura enologica “Cantine Aperte”. L’azienda Gabriele Pagliari è a conduzione familiare, tre generazioni che hanno attraversato decenni di vita nella cura e lavorazione della terra. La consulenza enologica è demandata al giovane figlio di Gabriele, Simone Pagliari che, senza dimenticare il terroir e l’identità dei propri vitigni, riesce ha realizzare ottimi vini, piacevoli e particolari. Non è un caso che quest’anno L’Associazione Sommelier delle Marche abbia premiato nelle propria guida Le Marche nel Bicchiere 2017 il Bianchello del Metauro Superiore di questa azienda, conferendogli un riconoscimento per l’ottimo rapporto Qualità Prezzo.

Domenica saranno posti in assaggio tutte le referenze a marchio Pagliari Gabriele, dalle bolle metodo Charmat in versione Brut Bianco e Rosè, al Bianchello del Metauro Doc e al Bianchello Superiore, concludendo con i Rossi, dall’IGT Marche Rosso “Conte Fabio” al Colli Pesaresi Sangiovese “Console Nerone”. Tutti i nomi dei vini di questa cantina prendono spunto dalla storia di questi luoghi, primo fra tutti la mitica Battaglia del Metauro da cui è stato tratto il nome del “Console Nerone”, vino forte e deciso al palato come si narra fosse il carattere del Console romano che confisse Asdrubale. Lo stesso Conte Fabio, vino rosso dal gusto pieno ed inteso, è desunto dalla storia locale, in quanto il Conte Fabio nel 1400 fu nominato signore del Feudo di Montefelcino da Guidubaldo Delle Rovere. La storia si trova nei calici di questi vini, capaci di narrare storie di bellezza e di passione. Nella giornata di domenica sarà poi presentata la nuova etichetta “Contessa Costanza” , un Bianchello del Metauro dai profumi floreali delicati, fresco, sapido e una bella nota minerale che lo rende piacevole da bere. Le uve per la realizzazione di questo Bianchello sono lavorate a basse temperature per estrarre i profumi più autentici del vitigno. Nel corso dell’evento saranno serviti cristiani al guanciale, salsicce ai ferri e altri assaggi di piatti della tradizione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>