Da Montelabbate inizia il tour di incontri del Pd su benessere e prevenzione in salute

di 

26 maggio 2017

PD_Montelabbate_Prevenzione_Salute_AlimentazioneMONTELABBATE – “Dopo aver discusso molto sulla riforma sanitaria, in particolare di rete ospedaliera e organizzazione dei servizi, vogliamo investire sul tema della prevenzione in salute che è un argomento centrale per vivere meglio”, afferma il segretario provinciale Pd Giovanni Gostoli.

Il ciclo di incontri inizierà dal circolo Pd di Montelabbate, mercoledì 31 maggio, ore 21, presso la Sala del Consiglio Comunale, con l’iniziativa dal titolo: “Alimentazione e salute: un percorso di benessere”. Dopo l’apertura del segretario dem Gostoli interverranno: Fabrizio Volpini, consigliere regionale e presidente della commissione Sanità in Regione Marche, dott.ssa Patrizia Mattei, direttore igiene, alimenti e nutrizione dell’Area Vasta 1, dott.ssa Daniela Bellini, esperta di filiera alimentare.

“C’è un legame imprescindibile tra diffusione della conoscenza e tutela della salute, parleremo dei rischi che si conoscono ma non abbastanza e offriremo consigli utili ai cittadini – continua Gostoli – Sono belle occasioni per sensibilizzare la cultura del benessere, confrontarsi con esperti e raccontare anche le cose fatte dal Pd”.

Le iniziative sono aperte a tutti e proseguiranno nel territorio provinciale declinando il tema della prevenzione in molti aspetti della vita quotidiana, affrontati talvolta anche da un punto di vista generazionale: dallo stile di vita ai vaccini, dalle ludopatie alle dipendenze, dalla pratica sportiva alla prevenzione ambientale. Una squadra di persone ha dato vita al progetto, sono: Marco Pompili, responsabile provinciale Pd “Prevenzione e salute”, Francesco Torriani, responsabile provinciale Pd Agricoltura e Francesca Viti, circolo Pd Montelabbate.

“La promozione del benessere, a cominciare dall’alimentazione, è fondamentale per vivere meglio e prevenire l’insorgenza di numerose malattie croniche – scrivono Pompili, Torriani e Viti – Il Pd provinciale si impegna ad affrontare le attività di educazione alimentare attraverso un approccio sistemico, capace di attivare ampie sinergie e coinvolgere i soggetti protagonisti della vita sociale: istituzioni socio-sanitarie, enti locali, la scuola e il mondo agricolo.”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>