Quale sarà il futuro per le scommesse sportive in Italia

di 

29 maggio 2017

calcio-pallone-in-reteDopo aver archiviato un altro campionato di serie A, visto che la stagione 2016-2017 si è formalmente conclusa con alcune sorprese e qualche conferma, il discorso relativo al settore delle scommesse sportive si concentra su altri sport. Bisogna perciò iniziare a trarre alcune considerazioni e un bilancio parziale della stagione partendo proprio dai dati relativi al primo trimestre dell’anno in corso. Ci sono diversi aspetti di cui bisogna tener conto quando si fa un’analisi del fenomeno delle scommesse in Italia.

Secondo un calcolo ancora molto parziale, quindi relativo ma sempre utile per capire il fenomeno nel nostro Paese, c’è stata una portata di circa 257 milioni nel 2017, per il settore del betting. Dati quindi in netta crescita rispetto a quelli del 2016, che però avrebbero poi usufruito di una stagione molto lunga e densa di avvenimenti di rilievo, tra cui gli Europei di calcio in Francia e le Olimpiadi, tanto per citare gli eventi principali. Ciò non di meno si attesta un dato in crescita quasi del 20% rispetto all’anno scorso, con una differenza in accrescimento di ben 35 milioni di euro. Sono cifre sempre più importanti che denotano come molti utenti preferiscano questo tipo di gioco rispetto alle altre. Non solo calcio, ma anche tennis, ciclismo, Formula Uno e tutti gli sport individuali e di squadra, che stanno prendendo sempre più piede in Italia. Non che il calcio sia diventato un mercato saturo, però chi si occupa di scommesse sa bene che bisogna offrire una vasta gamma di scommesse sempre costantemente aggiornate con quote, statistiche e ogni tipo di informazione utile per chi gioca. Del resto con un payout che si attesta all’89.4%, e quindi quasi del 10% maggiore rispetto all’anno precedente e del 15% rispetto al 2015, è bene considerare tutte le variabili e le circostanze che aiutano gli scommettitori ad effettuare la loro giocata.

Proprio per questo motivo nasce l’esigenza del settore di fare il punto della situazione. Stiamo parlando di un volume d’affari sempre più importante e di una vera e propria industria che negli ultimi 6 anni ha prodotto un notevole surplus economico che è segno evidente di come la programmazione in questo ambito possa funzionare e fare la differenza come ad esempio con le scommesse su 888sport.it . Tuttavia si tratta di un mercato che non è certo stabile e dove non si possono fare previsioni di lunga data. Sicuramente il 2017 risulterà un anno di transizione e nonostante la grande attenzione mediatica per gli eventi sportivi maggiori, le speranze sono come sempre racchiuse nella prossima stagione. Il 2017-2018 da un punto di vista programmatico vede in cartellone eventi di grande rilievo, a cominciare dai mondiali di calcio che si terranno questa volta in Russia. Le aspettative come sempre sono molto alte. Il settore delle scommesse, così come era successo già in Brasile tre anni fa punterà tutto su innovazione e tecnologia digitale. Avremo quote, statistiche e altre info aggiornate in tempi sempre più ristretti. Il futuro secondo gli operatori che si occupano del betting online risiede nei dispositivi mobili digitali. La vostra scommessa diventerà sempre più a portata di mano e sarà giocata con un semplice click. Non è un caso se gli introiti prodotti negli ultimi 16 mesi provengono nella maggior parte dei casi proprio dalle scommesse virtuali che gli utenti spesso eseguono da tablet e smartphone.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>