Ad Acqualagna tartufaie aperte per il ponte del 2 giugno

di 

30 maggio 2017

Tartufo nero di Acqualagna

Tartufo nero di Acqualagna

ACQUALAGNA – Acqualagna, capitale del tartufo fresco tutto l’anno, si prepara a un weekend denso di iniziative legate a uno dei tesori di questa terra. Dal primo giugno si apre la raccolta del tartufo nero detto ‘scorzone’ che si caratterizza per essere saporito e dolciastro, ottimo in cucina, capace di arricchire le ricette più semplici con il suo sapore unico. Per inaugurare la stagione di raccolta, il Comune di Acqualagna lancia, per il ponte del 2 giungo (2, 3 e 4 giungo) l’iniziativa “Tartufaie aperte” con l’obiettivo di favorire un contatto diretto tra gli appassionati di tutta Italia desiderosi di fare un’esperienza unica e irripetibile.

Le nostre tartufaie aprono le loro porte ai turisti – racconta il sindaco Andrea Pierotti – Protagonisti saranno gli esperti raccoglitori insieme ai più giovani cavatori e ad alcune figure legate alla storia e al mondo dell’agricoltura che animeranno la visita di appassionati, comitive e famiglie. Per l’occasione verrà aperta al pubblico anche la prima tartufaia di Acqualagna, impiantata nei pressi della Gola del Furlo nel 1932 e che rappresenta la prima in Italia”. Tartufaie Aperte mira a diventare, con la Fiera regionale che si terrà alla fine di luglio, l’evento dell’estate di Acqualagna. Vorremmo – continua Pierotti – che diventasse uno stile di viaggio di coloro che vengono a scoprire la nostra terra, turisti sempre più appassionati e curiosi di conoscere il mondo del tartufo“.

Oltre alla possibilità di scoprire i segreti di una buona tartufaia, sarà possibile entrare nelle tartufaie per provare l’appassionante ricerca del tubero in un territorio dove i cavatori di tartufo, per generazioni, si sono tramandati luoghi, accorgimenti, metodi di ricerca, segreti, come il fantastico mondo della ruscella o su come addestrare il cane. A loro disposizione ci saranno splendidi esemplari che in pochi secondi riescono a scovare e raccogliere il prezioso tartufo. E infine, degustazione a base di tartufo nero. Ingresso 10 euro. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Conduttori Tartufaie).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>