Cagli saluta il piccolo Francesco. Don Gabriele: “Ora gioca a pallone in cielo con gli angioletti”

di 

1 giugno 2017

Una veduta di Cagli

Una veduta di Cagli

CAGLI – “Francesco potrà giocare a calcio con gli angeli nei campi del Cielo”. Così don Gabriele durante l’ultimo saluto terreno al piccolo Francesco, il bambino di 6 anni morto presumibilmente per un’otite non curata in tempo con terapia antibiotica. Straziante l’addio che Cagli ha riservato ieri a un bambino che – sempre per citare le parole del parroco, riprese dal Corriere Adriatico online – “è partito con la sua felicità, la sua allegrezza, con sentimenti profondi per un bimbo di pochi anni”.

Tutti a stringersi al papà e alla mamma, ai nonni, parenti, amici di famiglia ed amichetti, a cui in chiesa si è cercato di dare la consolazione della fede: “Anche se Francesco non è più con noi, ancora c’è ma sta in Paradiso”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>