World league di volley a Pesaro, su il sipario con Polonia-Brasile e Italia-Iran

di 

1 giugno 2017

PESARO – Su il sipario, lo show può iniziare. Pesaro e le Marche sono pronte a farsi travolgere dall’appuntamento della World League che, per la prima volta nel suo lungo percorso, riunisce in un’unica tappa quattro nazionali, in questo caso quattro tra le più forti squadre al mondo: Italia, Brasile, Iran e Polonia. Da domani all’Adriatic Arena di Pesaro è tempo di schiacciate: si parte alle ore 17 con Brasile-Polonia, alle 20 in campo Italia e Iran. E che sarà spettacolo lo hanno ribadito oggi gli allenatori e i capitani nella conferenza stampa di presentazione all’Hotel Excelsior di Pesaro, nella quale il supervisor Ramon Suzara – presente insieme agli officials – ha auspicato che la tappa pesarese della World League (l’unica quest’anno sul territorio italiano) sia “un evento di festa, gioia e divertimento in campo e per tutti gli spettatori”.

“Per noi è un grande piacere ospitare questo evento – ha ammesso l’assessore allo sport del Comune di Pesaro Mila Della Dora -, che dà prestigio alla nostra città”. Nelle parole del presidente della Fipav Marche Franco Brasili la sottolineatura di come questa World League vada ad aggiungersi ai “grandi eventi che questa regione ha vissuto negli ultimi 30 anni. Questa manifestazione sarà un must da ricordare e sarà una grande promozione per il mondo giovanile”. Dal segretario generale della Fipav Alberto Rabitti è poi arrivato il “benvenuto agli amici di Polonia, Brasile e Iran. Sembra ieri che eravamo tutti a Rio, adesso siamo pronti a ripartire”. Di seguito le dichiarazioni di tecnici e capitani delle quattro nazionali.

Renan Dal Zotto (coach Brasile): “Grazie per come la città di Pesaro ci ha accolto. Il Brasile ha cambiato un po’ rispetto all’Olimpiade, ma sempre all’insegna della continuità. Bernardo ci è rimasto molto vicino, sentiamo la grande responsabilità di proseguire il suo lavoro”.

Ferdinando De Giorgi (coach Polonia): “Pesaro è stata per me una città importante, perché in questo palasport ho vinto con la Lube il mio primo scudetto. Sono contento di tornare a respirare l’aria di questa Arena. Il Brasile parte da favorito e per noi sarà dura, questi confronti ci daranno un immediato feedback sulle situazioni su cui stiamo lavorando”.

Gianlorenzo Blengini (coach Italia): “La nostra è una squadra che prosegue una storia recente che, al di là dei risultati, è stata costruita con stile e mentalità e che vogliamo proseguire con la stessa identità. E’ una squadra che sta riorganizzando il suo modo di giocare e lo farà in queste prime partite. Il livello del girone è elevato ed è meglio perché ci dà la possibilità di calibrare il tiro, facendosi capire a che punto siamo”.

Igor Kolakovic (coach Iran): “Siamo consapevoli di affrontare delle grandi squadre, cercheremo di fare del nostro meglio e di giocare al massimo delle nostre possibilità”.

Simone Buti (capitano Italia): “Ad integrare il gruppo storico sono arrivati tanti giovani promettenti. Abbiamo tanto entusiasmo e voglia di fare bene. Affrontare squadre così forti è per noi un’opportunità di crescita”.

Bruno Rezende (capitano Brasile): “Venire in Italia è sempre molto bello, perché questo è un paese con una grande passione per la pallavolo. Pesaro è una delle città più belle in cui ho giocato in occasione della World League. La filosofia, la mentalità e l’atteggiamento devono essere gli stessi di sempre, in gruppo ci sono dei giovani forti che ci danno ulteriore carica. La World League è importante per misurarci con grandi squadre, sono certo che da domani sarà spettacolo”.

Mir Saeid Marouflakrani (capitano Iran): “Sappiamo di giocare contro le formazioni più forti, ma siamo sicuro di poter tirare fuori il meglio di noi per ottenere un buon risultato in questa manifestazione”.

LA BIGLIETTERIA

La biglietteria dell’Adriatic Arena sarà attiva dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 14 in poi. Sabato e domenica biglietteria attiva continuativamente a partire dalle ore 10. Questi i prezzi degli abbonamenti (3 giorni, 6 gare): Parterre intero € 120, ridotto € 90; Tribuna intero € 75, ridotto € 60; Gradinata intero € 50, ridotto € 39. Questi i prezzi del biglietto giornaliero (2 gare): Parterre intero € 50, ridotto € 35; Tribuna intero € 30, ridotto € 25; Gradinata intero € 20, ridotto € 14. Al tagliando ridotto hanno diritto: under 14, over 65 e disabili al 100%.

IL FUTURO NON CROLLA

A colorare ancor più l’Adriatic Arena saranno 200 ragazzi provenienti da tutte le Marche con indosso la maglietta “Il futuro non crolla”, per promuovere la campagna attivata dall’Università di Camerino per rilanciare i territori colpiti dal terremoto. Un impulso alla rinascita che incarna lo spirito di un mondo, quello pallavolistico marchigiano, che ha svolto una parte importante anche come rete sociale nei momenti più difficili successivi agli eventi sismici.

FINALI REGIONALI UNDER 13

18 squadre, oltre 220 ragazzi, 6 campi da gioco: sono i numeri dell’evento giovanile under 13 de Le Marche del Volley, che in occasione della prima giornata della World League manda in scena le finali regionali. A Fano le 9 squadre finaliste si contendono il titolo femminile (finale alla palestra Dini Salvalai), a Pesaro 9 formazioni in lizza per il titolo maschile (finale alla palestra Kennedy). Premiazioni nel pomeriggio all’Adriatic Arena.

FINALI CAMPIONATO ITALIANO SITTING VOLLEY

Nella palestra attigua al campo principale dell’Adriatic Arena di Pesaro si disputano domani le finali del primo campionato italiano di sitting volley, nuova disciplina e unica nel suo genere a dare l’opportunità di giocare con squadre composte da atleti paralimpici e normodotati. Il programma prevede alle ore 10:00 la finale femminile tra Dream Volley Pisa-Nola Città dei Gigli, alle ore 11:30 la finale maschile tra Nola Città dei Gigli-Pallavolo Missaglia LC.

CORSO ALLENATORI CON GASPARI E GIULIANI

Nella sala conferenze dell’Hotel Baia Flaminia di Pesaro, sarà un venerdì mattina dedicato all’aggiornamento tecnico per allenatori di 2° e 3° grado, aperto anche al 1° grado. 71 gli allievi e 2 relatori di prestigio come i tecnici marchigiani Marco Gaspari (tre finali scudetto nel femminile nelle ultime quattro stagioni) e Alberto Giuliani (tre volte campione d’Italia nel maschile, una con Cuneo e due con la Lube).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>