Dopo la morte sul lavoro del 49enne Rodolfo Cangiotti, interviene l’Anmil: “E’ emergenza morti bianche”

di 

6 giugno 2017

FANO – Tutta Fano è rimasta sgomenta dalla morte del 49enne tecnico specializzato Rodolfo Cangiotti, deceduto ieri sotto il peso schiacciante di un carico di bancali che gli sono rovinati addosso nel suo turno di lavoro alla Profilglass di Bellocchi. Azienda, suo malgrado protagonista della seconda morte sul luogo di lavoro in appena tre mesi. Argomento sul quale oggi interviene l’Anmil:

«Basta. Morire sul lavoro non è tollerabile. Un singolo episodio è già una pesante sconfitta per tutta la società, ma l’escalation che, purtroppo, si è registrata negli ultimi mesi nella provincia pesarese, e in particolare nel fanese, è un forte segnale d’allarme, una vera emergenza, che le Istituzioni non possono sottovalutare». È l’appello accorato del Presidente provinciale dell’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi del Lavoro (Anmil), Fausto Luzi, all’indomani del drammatico infortunio sul lavoro accaduto nell’area industriale di Bellocchi in cui ha perso la vita un operaio di 49 anni.

Fausto Luzi - Anmil

Fausto Luzi – Anmil

«Al di là del caso specifico, le cui cause sono al vaglio degli inquirenti e nel quale non entro nel merito –prosegue Luzi–, nel territorio gli incidenti sono ancora troppi e non si può abbassare la guardia. Il quadro economico e sociale è ancora difficile, ma invito tutti –lavoratori in primis, datori di lavoro e Istituzioni– a non accontentarsi, a non accettare tutto pur di lavorare. La vita è il valore più grande che ciascuno di noi ha. La consapevolezza dei diritti, compresi quelli legati alle misure di sicurezza obbligatorie, è la prima forma di prevenzione. AI lavoratori dico, non rinunciate mai alla sicurezza, pretendetela e denunciate eventuali carenze. Solo così è possibile invertire la rotta».

«A nome di Anmil –sottolinea il Presidente- esprimo profondo cordoglio alla famiglia della vittima e confermo pieno sostegno dell’associazione sia dal punto di vista psicologico che per tutti gli aspetti burocratici».

Il tema della sicurezza sul lavoro verrà celebrato il prossimo 8 ottobre a Fermignano nel corso della Giornata provinciale Anmil e sarà l’occasione per ribadire, ancora una volta, l’importanza della prevenzione e tenere alta l’attenzione fra le Istituzioni e le parti sociali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>