Moto Gp, a casa di Rossi: qui il Dottore ha timbrato 7 volte

di 

20 giugno 2017

SB-Italia-Giugno-2017-Pu24

Ci sono circuiti che hanno una storia diversa da tutte le altre, per completezza tecnica, battaglie che li hanno resi celebri ed albi d’oro capaci di esaltare singoli protagonisti. Assieme al circuito di Indianapolis, Le Mans e Monza per le quattro ruote, quello di Assen è senza dubbio il tracciato più celebre nel mondo dei motociclisti. Non è un caso se, in un circuito così celebre, vi abbia trionfato per ben sette volte la leggenda di Valentino Rossi: nessun altro posto del mondo lo ha visto così tante volte vincitore.

Una pista non banale, innanzitutto perché fino a due anni si correva al sabato: tratto distintivo unico del Gp olandese. Alla fine ha prevalso la legge dei diritti tv, che hanno avuto la meglio sulla tradizione orange: si correrà come l’anno scorso di domenica, nel consueto orario delle 14. Sarà l’occasione per testare le condizioni, fisiche, mentali ma soprattutto tecniche di una Yamaha in fortissima crisi con entrambi i piloti. Rossi e Vinales hanno terminato rispettivamente l’ultimo Gp in ottava e decima posizione, è la seconda volta nelle ultime tre tappe che terminano fuori dal podio con prestazioni inguardabili della casa giapponese. Un elemento preoccupante per due dei favoriti al titolo iridato, con al momento lo spagnolo in testa nel campionato piloti.

Dalle retrovie arriva però una Ducati che con Andrea Dovizioso sembra per la prima volta dai tempi di Casey Stoner essere in lotta per il Mondiale. Il forlivese ha trionfato nelle ultime due tappe, mostrando straordinaria capacità di guida in sella ad una moto che non è più solo motore, ma è diventata performante (almeno fra le mani dell’italiano) anche nell’ingresso ed uscita curva. Decisamente più in difficoltà Lorenzo, che è costantemente sotto nelle prestazioni del compagno di squadra.

In tutto questo manca all’appello, sul gradino più alto del podio, Valentino Rossi: nessuna vittoria nelle prime sette gare, nonostante disti dal leader mondiale 28 punti ed abbia guidato la classifica nella primissima parte di stagione. Le quote bwin vedono grandissimo equilibrio fra tre piloti: Vinales è dato a 3.25, a pari merito con un Marc Marquez non eccezionale nei primi due mesi di Mondiale. Subito a seguire il Dottore, che con un 3.75 gode di enorme credito in vista del Gp di Assen, dove ha trionfato nel 2015 per l’ultima volta.

Ad 8.50 Dovizioso, il pilota più in forma del momento, che ha sensibilmente accorciato la classifica negli ultimi due appuntamenti: occhio anche ad un Dani Pedrosa che, in assenza di infortuni, sembra poter essere un outsider accreditato soprattutto in gara singola, quotato a 11. Poca fiducia dei bookmakers su Lorenzo, ancora alle prese con un difficile adattamento alla casa di Borgo Panigale e che è dato a 13 per un eventuale successo in terra olandese.

SB-Italia-Giugno-2017-Pu24

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>