Fraternali (Pd): “Pesaro ha ottenuto 20 milioni, ma le opposizioni non apprezzano”

di 

22 giugno 2017

Francesca Fraternali

Francesca Fraternali

Francesca Fraternali*

PESARO – Intervengo a seguito delle dichiarazioni della minoranza sulla visita a Pesaro del presidente del consiglio Paolo Gentiloni. Ci saremmo aspettati almeno questa volta che le opposizioni e perché no, anche il direttore Varotti, esprimessero parole di apprezzamento per tutto il lavoro che l’amministrazione comunale sta mettendo in piedi e che ha portato Gentiloni in città. Dovrebbero sapere che non è semplice e soprattutto non è scontato che la nostra città ottenga 20 milioni di finanziamento, che non possono che portare notevoli miglioramenti per Pesaro e i suoi cittadini. Invece anche questa volta l’occasione è stata sprecata.

Ci dispiace perché per chi è impegnato in prima linea nelle istituzioni, la visita di una così alta carica dello stato dovrebbe essere cosa più che gradita, dovrebbe riempire anche un po’ d’orgoglio: in primis per rispetto istituzionale e in secondo luogo per l’attenzione che il Governo nazionale, a prescindere dal colore politico, sta mostrando nei confronti della nostra città. Invece di essere contenti per i pesaresi, per tutti i lavori che stiamo facendo, per tutti i fondi che con fatica e tenacia stiamo provando ad intercettare ovvero abbiamo ottenuto grazie all’azione del nostro sindaco della giunta e del Partito democratico, le opposizioni non perdono occasione per prediligere la bagarre politica.

Noi pensiamo che Pesaro venga prima del colore politico e se qualcosa di buono e utile viene fatto è giusto riconoscerlo, a favore anche di maggiore credibilità politica ed intellettuale. Se la nostra città diventa più attrattiva il vantaggio è soprattutto dei suoi abitanti, dei suoi imprenditori. Mai abbiamo nascosto che la crisi economica e occupazionale richiedevano lo sforzo di investire di più su nuovi settori e, è sotto gli occhi di tutti che ci stiamo provando e in parte anche riuscendo. I 1000 posti di lavoro in più di sicuro non sono secondari. Sicuramente si potrà fare di più e lo faremo, ma la strada è senza dubbio quella giusta. Invece di guardare il dito, leggasi parcheggio asfaltato, sarebbe più importante guardare la luna: il bene della città.

*Segretaria dell’unione comunale del Pd Pesaro

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>