Volley A1, fra le 11 domande di iscrizione c’è anche quella di Pesaro

di 

29 giugno 2017

Tante squadre a caccia dello scudetto vinto dall’Igor Gorgonzola Novara (Foto RUBIN/LVF)

Tante squadre a caccia dello scudetto vinto dall’Igor Gorgonzola Novara (Foto RUBIN/LVF)

PESARO – L’ufficio stampa della Lega Pallavolo Serie A Femminile ha diffuso oggi il seguente comunicato che, al momento, sembra cancellare i dubbi e le ombre della vigilia riguardanti alcune storiche società.

“Si sono chiusi oggi alle ore 12.00 i termini per la presentazione delle domande di iscrizione ai Campionati di Serie A 2017-18- è scritto nel comunicato -. Nei tempi e nelle modalità previste dal Regolamento di Ammissione ai Campionati, sono pervenute alla Lega Pallavolo Serie A Femminile le richieste di iscrizione dalle seguenti Società:

Serie A1 Femminile

• Imoco Volley Conegliano (TV)

• VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR)

• Agil Volley Novara

• Volley Bergamo

• River Volley Modena

• Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI)

• Futura Volley Busto Arsizio (VA)

• Azzurra Volley San Casciano (FI)

• Pro Victoria Pallavolo Monza

• Polisportiva Filottrano Pallavolo (AN)

• Robursport Pesaro

Il Neruda Volley Bolzano, dopo quattro Campionati consecutivi in Serie A, gli ultimi due dei quali in A1, ha rinunciato all’iscrizione alla Serie A1 2017-18.

Ha presentato richiesta di iscrizione nella lista delle società di riserva per il ripescaggio in Serie A1:

• SAB Volley Legnano (MI)

Serie A2 Femminile

• SAB Volley Legnano (MI)

• Volley Soverato (CZ)

• Trentino Rosa (TN)

• Polisportiva A. Consolini S.G. Marignano (RN)

• Volley Millenium Brescia

• Chieri 76 Volleyball (TO)

• Volley Hermaea Olbia

• Volalto Caserta

• AZ Zambelli Orvieto (TR)

• Unione Volley Montecchio Maggiore (VI)

• Collegno Volley (TO)

• Teodora Casadio Ravenna

• VBC Cuneo Granda Volley (CN)

• Libertas Trieste (richiedente diritto sportivo da Properzi Volley 2000 Lodi)

• Polisportiva Due Principati Volley Baronissi (SA) (richiedente diritto sportivo da GS Porto Robur Costa Ravenna)

La FIPAV ha confermato la partecipazione del Club Italia al prossimo Campionato di Serie A2.

Le società Promoball VBF Montichiari e Lilliput Settimo Torinese hanno annunciato ufficialmente la propria rinuncia all’iscrizione al Campionato di Serie A2 2017-18. La società Volley Nike Palmi non ha presentato domanda di iscrizione. Infine, la società Santa Teresa Volley (ME), neopromossa dalla Serie B1, ha comunicato formale rinuncia.

Hanno presentato richiesta di iscrizione nella lista delle società di riserva per il ripescaggio in Serie A2:

• LPM Pallavolo Mondovì (CN)

• Wealth Planet Perugia

• Marsala Volley (TP)

La Commissione di Ammissione ai Campionati ha cominciato oggi i lavori di verifica. Il Consiglio di Amministrazione della Lega Pallavolo Serie A Femminile dovrà consegnare alla FIPAV l’elenco delle formazioni aventi i requisiti necessari per l’iscrizione e la partecipazione ai Campionati di Pallavolo Femminile di Serie A1 e di Serie A2 2017/18 entro e non oltre il 14/07/2017.

ART. 2 DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI E CONTESTUALE RINNOVO DELL’ADESIONE ALLA LEGA

1. Le società aventi titolo sportivo a partecipare ai Campionati di serie A1 e A2 Femminili dovranno far pervenire alla Commissione, entro e non oltre le ore 12.00 del 28 giugno 2017, domanda di ammissione al Campionato e contestuale domanda di adesione al consorzio Lega Pallavolo Serie A Femminile redatta su modulistica predisposta dalla Lega medesima.

2. Potranno presentare domanda solo le società che diano dimostrazione di provvedere, nelle modalità e termini definiti, alla riaffiliazione Fipav per la stagione sportiva 2017/18. 3. Per la partecipazione al Campionato di Serie A1 o di Serie A2 è richiesta la costituzione in forma di Società Sportiva di Capitali senza scopo di lucro (società a responsabilità limitata o per azioni sportiva dilettantistica ex art. 90 comma 17 legge 289/02) sia per le società che già detengano il titolo, sia per quelle che lo hanno acquisito.

4. Tutte le Società aventi titolo a partecipare al campionato di Serie A1 2017/18 e che abbiano già partecipato al campionato di Serie A1 2016/17, dovranno avere, alla data di presentazione della domanda e della documentazione prevista dal presente regolamento, un capitale sociale minimo, interamente sottoscritto, versato e non eroso da perdite di esercizio, non inferiore ad euro 150.000,00 e disporre dell’organo di controllo.

6. Le Società aventi titolo a partecipare al Campionato di Serie A1, neopromosse dalla Serie A2, con capitale sociale interamente sottoscritto, versato o eroso da perdite di esercizio, inferiore a euro 150.000,00 e/o prive della nomina dell’organo di controllo, dovranno provvedere all’aumento del capitale sociale, sottoscrizione e versamento fino all’importo minimo di euro 150.000,00, e/o alla nomina dell’organo di controllo entro e non oltre la data del 31 dicembre 2017. sottoscritto, versato o eroso da perdite di esercizio, inferiore a euro 60.000,00

Non resta che attendere le decisioni della Commissione per avere certezze sulle partecipanti alla prossima stagione di A1 e A2. Sarà molto importante, ai fini dell’iscrizione, la presentazione della liberatoria firmata dalle giocatrici, che devono avere percepito almeno il 70% degli emolumenti stabiliti nei contratti. Inboltr4e, sono numerose e onerose le norme stabilite dalStando al numero delle società che hanno presentato domanda d’iscrizione e a quelle che hanno richiesto il ripescaggio, appare impossibile una serie A2 a 20 squadre divise in 2 gironi, come da progetto – ai confini del ridicolo – della vecchia ma anche della nuova Fipav.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>