PesaroDocFest fa ancora centro: bilancio positivo della terza edizione diretta da Luca Zingaretti

di 

3 luglio 2017

PESARO – Si è conclusa ieri la terza edizione del PesaroDocFest (a Pesaro dal 29 giugno al 2 luglio) il Festival ideato e diretto da Luca Zingaretti. Quattro giorni di incontri e proiezioni che hanno conquistato il pubblico sempre numerosissimo di Piazza del Popolo.
Tanti gli ospiti che si sono susseguiti sul palco. Maurizio de Giovanni ha presentato il suo ultimo libro “I Guardiani” e letto il primo capitolo inedito del nuovo romanzo in uscita il 5 luglio, “Rondini di Inverno”; Pif ha conquistato una Piazza gremita raccontando il suo lavoro sia nel cinema che nella televisione; Walter Veltroni ci ha parlato di felicità con il suo ultimo film “Indizi di Felicità”; Antonio Caprarica ha raccontato i retroscena della famiglia reale inglese presentandoci il suo ultimo libro “L’ultima estate di Diana”.
Si è parlato di mafia con il giornalista Leandro Del Gaudio ed il regista Duccio Giordano che hanno presentato il  docufilm “Senso di Marcia” ; del dramma dei migranti con il giornalista Fabrizio Gatti e il suo documentario “61 miglia  a Sud di Lampedusa”e con il monologo “Stronzate” di Giuseppe Cesaro letto e interpretato da Luca Zingaretti; di alimentazione con la dottoressa Sara Farnetti e Pino Insegno e di criminalità organizzata con la presentazione del nuovo libro di Antonio Mancini “Qualcuno è vivo”.
Ampio spazio anche in questa edizione ai documentari legati a temi sociali e di costume, curati dal giornalista Marco Spagnoli.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>