Dal Milan di Donnarumma alla Vis. Ecco Federico De Piano: “A Pesaro carico a mille”

di 

6 luglio 2017

Federico De Piano fra il copresidente Roberto Bizzocchi e il consulente di mercato Stefano Stefanelli

Federico De Piano fra il copresidente Roberto Bizzocchi e il consulente di mercato Stefano Stefanelli

PESARO – Da Milanello al Benelli il passo è breve. Molto più breve di quello che si pensi. La Vis, dopo l’over Cacioli, ha ufficializzato il secondo acquisto della sua campagna estiva. Si tratta di Federico De Piano, centrocampista under (è un classe 1998) che ha fatto tutta la trafila delle giovanili nel Milan.

“Ho giocato titolare sia con Vecchi che con Brocchi – ha raccontato subito dopo la firma alla presenza dei genitori e del pesarese Francesco Ducci che ne cura gli interessi – in una squadra in cui c’era gente come Donnarumma e Calabria, Locatelli e Cutrone. Poi la stagione scorsa, con Nava allenatore, dopo le prime presenze non ho più visto il campo, nonostante fossi pienamente recuperato da un infortunio precedente. Non so il motivo, anche se poi Montella, quando voleva qualche elemento della Primavera per gli allenamenti della prima squadra del Milan, spesso e volentieri chiedeva di me”.

Che tipo di giocatore è De Piano? “Spesso ho fatto il playmaker davanti alla difesa ma mi adatto anche come mezz’ala. Mi definisco un calciatore tecnico, anche perché sono alto 170 centimetri e peso 65 chili. Modelli calcistici? Mi sono sempre piaciuti Iniesta e Varratti. Contentissimo di essere arrivato alla Vis. Un conto è fare la D a Pesaro, un altro farla altrove. Mi cimento per la prima volta nella mia vita con un’esperienza lontano da casa che non sarà semplice, anche perché non è che se arrivi dalla Primavera del Milan tutto è dovuto. Sono giovane e dovrò lavorare sodo per aiutare una squadra che ha progetti ambiziosi”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>